Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 11

21 Dicembre 2022

Il Consiglio dei ministri si è riunito mercoledì 21 dicembre 2022, alle ore 11.45 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Vicepresidente Matteo Salvini. Segretario, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano.

*****

DECRETO “PROROGHE”

Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi (decreto-legge)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giorgia Meloni, ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di termini legislativi.
Di seguito alcune tra le disposizioni previste.

Pubblica amministrazione

Si prorogano determinate autorizzazioni alle assunzioni già adottate per le pubbliche amministrazioni, con particolare riguardo al comparto sicurezza-difesa, al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, al Ministero dell’agricoltura e della sovranità alimentare, al Ministero dell’economia e delle finanze, al Ministero dell’ambiente e della sicurezza energetica, alle agenzie, incluse le agenzie fiscali e l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, e agli enti pubblici.

Interno

Si autorizza l’impiego, per l’anno 2023, delle risorse stanziate dalla legge di bilancio 2022 in un apposito fondo di solidarietà presso il Ministero dell’interno, con una dotazione complessiva di 10 milioni di euro per l’anno 2022, finalizzato all’erogazione di un contributo nei confronti dei proprietari di unità immobiliari a destinazione residenziale non utilizzabili a causa dell’occupazione abusiva.
Si proroga fino al 31 dicembre 2023 la validità dei titoli abilitativi alla guida rilasciati dal Regno Unito ai residenti in Italia.

Economia e finanze

Si proroga di ulteriori sei mesi (dal 31 dicembre 2022 al 30 giugno 2023) il termine per la presentazione della dichiarazione IMU relativa all’anno d’imposta 2021, da parte degli enti, sia pubblici che privati, non commerciali (assistenziali, previdenziali, sanitari, ricerca scientifica, culturali, ricreativi, sportivi, religiosi, trust, oicr).
Si proroga anche per il 2023 il regime di esenzione dall’obbligo di fatturazione elettronica da parte degli operatori sanitari tenuti all’invio dei dati al sistema tessera Sanitaria.
Nell’ambito delle disposizioni dedicate alla trasmissione dei dati sulle vendite di beni alle quali si applica l’IVA, si differisce, dal 1° gennaio 2023 al 1° gennaio 2024, la decorrenza del termine per l’applicazione dell’obbligo dell’invio dei dati relativi alle operazioni effettuate in ciascun giorno, all’ammontare globale dei corrispettivi delle operazioni imponibili e alle relative imposte esclusivamente attraverso strumenti tecnologici che garantiscono l’inalterabilità e la sicurezza dei dati, ivi compresi i POS.
Si rinvia l’efficacia delle norme introdotte con il decreto-legge 50 del 2022, in materia di gare per l’affidamento di servizi sostitutivi di mensa resi, in particolare, a mezzo “buoni pasto”, mantenendo l’attuale criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa fino alla data di acquisizione dell’efficacia del nuovo Codice dei contratti pubblici e, comunque, non oltre il 30 giugno 2023.
Si proroga anche al 2023 l’esenzione dall’imposta di bollo per la certificazione dei dati anagrafici in modalità telematica assicurata dal Ministero dell’interno tramite l’Anagrafe nazionale della popolazione residente – ANPR.

Salute

Si conferma, per l’anno 2023, la facoltà del Ministro della salute di ripartire le quote premiali per il finanziamento del Servizio sanitario regionale a favore delle regioni che abbiano istituito una Centrale per gli acquisti e l’aggiudicazione di procedure di gara per l’approvvigionamento di beni e servizi e per quelle che hanno introdotto misure idonee in materia di equilibrio di bilancio.
Si proroga fino al 31 dicembre 2023 la possibilità per l’Agenzia italiana del farmaco di rinnovare i contratti di collaborazione coordinata e continuativa e i contratti di prestazione di lavoro flessibile in scadenza, fermi restando gli effetti delle proroghe eventualmente già intervenute per le medesime finalità. Per tali rinnovi è previsto uno stanziamento di risorse per le quali viene indicata la copertura finanziaria.
È prorogata fino al 31 dicembre 2023 l’efficacia delle disposizioni in materia di utilizzo della ricetta elettronica.

Istruzione e università

Si concedono ulteriori due mesi agli enti locali per l’aggiudicazione dei lavori e il conseguimento degli obiettivi del PNRR, nel rispetto della milestone europea fissata al 30 giugno 2023. In particolare, l’intervento si riferisce all’aggiudicazione dei lavori di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei comuni destinati ad asili nido e a scuole dell’infanzia e a centri polifunzionali per i servizi alla famiglia.
Si proroga per l’anno scolastico 2023/2024, la possibilità di conferire incarichi temporanei nelle scuole dell’infanzia paritarie attingendo anche alle graduatorie degli educatori dei servizi educativi per l’infanzia in possesso di titolo idoneo.
Si proroga il periodo di 180 giorni previsto dalla disposizione che consente alle università, ad alcune istituzioni che rilasciano diploma di perfezionamento scientifico e agli enti pubblici di ricerca, di indire procedure per il conferimento di assegni di ricerca. 
Si proroga al 31 dicembre 2023 il termine per l’erogazione dei mutui per l’edilizia residenziale universitaria da parte di Cassa depositi e prestiti alle Università interessate.
Si proroga all’anno accademico 2023-2024 la validità delle graduatorie nazionali utili per il conferimento di incarichi di docenza a tempo indeterminato e determinato nel comparto AFAM e si rinvia all’anno accademico 2023/2024 l’entrata in vigore del regolamento per il reclutamento del personale docente e amministrativo del comparto.

Cultura

Si proroga al 31 dicembre 2023 la durata delle funzioni del commissario straordinario di Governo per il risanamento delle fondazioni lirico-sinfoniche, al fine di consentire il proseguimento dell’attività di monitoraggio dei piani di risanamento presentati. Inoltre, si proroga alla stessa data la possibilità, per ciascuna fondazione lirico-sinfonica, di procedere ad assunzioni a tempo indeterminato di personale artistico, tecnico e amministrativo, in misura non superiore al 50 per cento dei posti disponibili, mediante procedure selettive riservate al personale in possesso di specifici requisiti.
È prorogata al 30 giugno 2023 la possibilità per i pubblici esercizi titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l'utilizzazione del suolo pubblico, di posare in opera temporaneamente, senza previa autorizzazione, su vie, piazze, strade e altri spazi aperti di interesse culturale o paesaggistico, strutture amovibili, quali dehors, elementi di arredo urbano, attrezzature, pedane, tavolini, sedute e ombrelloni, purché funzionali all'attività degli esercizi stessi. 

Giustizia

Si proroga, sino al 31 dicembre 2023, il termine entro il quale è consentito agli uffici giudiziari - per le attività di custodia, telefonia, riparazione e manutenzione ordinaria - di continuare ad avvalersi, previa stipulazione di apposite convenzioni autorizzate dal Ministero della giustizia, del personale dei comuni già distaccato, comandato o comunque specificatamente destinato presso gli uffici giudiziari stessi, nonché la limitazione a comandi, distacchi o assegnazioni presso altre pubbliche amministrazioni del personale in servizio presso l’amministrazione della giustizia.

Lavoro e politiche sociali 

Si proroga, per il biennio 2024-2025, il contratto di espansione. Inoltre, per gli accordi stipulati dal 1° gennaio 2023, si amplia la platea delle imprese ammesse al contratto di espansione e si riduce da 1.000 a 500 la soglia occupazionale necessaria la maggior riduzione dei versamenti a carico del datore in caso di incremento delle assunzioni. Qualora il datore di lavoro effettui almeno una assunzione per ogni tre lavoratori che abbiano prestato il consenso alla stipula del contratto di espansione, la riduzione dei versamenti a carico del datore di lavoro, opererà per ulteriori dodici mesi. Nel caso in cui almeno il 50% dei lavoratori così assunti non abbia compiuto il 35°anno di età, l’ulteriore riduzione opererà per ulteriori 24 mesi.
Si proroga poi l’intervento che prevede la riduzione oraria e l’integrazione salariale per determinate categorie di lavoratori, anche per gli anni 2024 e 2025 in favore delle aziende che occupano oltre 50 dipendenti, per un periodo non superiore a 18 mesi, anche non continuativi.
Si proroga al sino 31 dicembre 2023 la sospensione dei termini di prescrizione degli obblighi contributivi riferiti alle gestioni previdenziali dei pubblici dipendenti e si differisce al 31 dicembre 2023 il termine entro il quale le pubbliche amministrazioni che abbiano instaurato rapporti di co.co.co sono tenute a versare i contributi per la gestione separata.
Si proroga per tutto il 2023 la competenza attribuita in via esclusiva ai consulenti del lavoro e alle associazioni datoriali comparativamente più rappresentative per quel che riguarda la verifica dei requisiti concernenti l’osservanza delle prescrizioni del contratto collettivo di lavoro e la congruità del numero delle richieste di ingresso di cittadini non comunitari.
Si consente alle ONLUS iscritte nella relativa anagrafe, di essere destinatarie del 5 per mille anche per l’anno 2023, nelle more del rilascio dell’autorizzazione della Commissione europea necessaria per inoltrare domanda di iscrizione al RUNTS.
Si proroga al 31 marzo 2023, entro un limite di spesa, il termine di presentazione delle domande di cassa integrazione guadagni straordinaria per le aziende rientranti nel campo di applicazione del Fondo di solidarietà per il settore del trasporto aereo e del sistema aeroportuale e relativo ai periodi di CIGS concessi per l’anno 2022.

Infrastrutture e trasporti

Si rinvia al 1° gennaio 2024 il divieto di circolazione per i veicoli a motore delle categorie M2 e M3, adibiti a servizi di trasporto pubblico locale, alimentati a benzina o gasolio con caratteristiche antinquinamento Euro 2.
Si proroga al 31 dicembre 2023 il termine per la conclusione delle procedure per l’affidamento della concessione autostradale A22 Brennero-Modena.
Si proroga al 31 dicembre 2023 la sospensione dell’efficacia delle linee guida dei trasporti in condizioni di eccezionalità.

Ambiente e della sicurezza energetica

Si proroga il termine per la riperimetrazione dei siti contaminati di interesse nazionale.
Si ridetermina nel 30 giugno 2024 il termine previsto in materia di riqualificazione e riconversione del Polo industriale di Piombino.

Imprese e Made in Italy

Si proroga al 31 dicembre 2023 la durata dell’amministrazione straordinaria di Alitalia – Società Aerea Italiana.
Si differisce al 31 luglio 2023 il termine di efficacia del contratto di servizio vigente tra il Ministero delle imprese e del Made in Italy e la RAI - Radiotelevisione italiana S.p.a.
Si estende al 2023 la durata dello stanziamento di 40 milioni di euro per l’erogazione dei contributi per l’installazione delle “colonnine” per la ricarica dei veicoli elettrici.
In materia di credito d’imposta, considerate le difficoltà di approvvigionamento delle materie prime, si proroga al 31 dicembre 2023 il termine per la consegna dei beni strumentali materiali acquistati entro il 31 dicembre 2022, sempre a condizione che il relativo ordine risulti accettato dal venditore e che sia avvenuto il pagamento di un acconto non inferiore al 20% del corrispettivo pattuito.

Esteri e cooperazione internazionale

Si proroga al 31 dicembre 2023 l’applicazione delle speciali misure di sostegno in deroga (cofinanziamento a fondo perduto) in favore delle imprese che esportano o hanno filiali o partecipate in Ucraina, nella Federazione russa o in Bielorussia e la possibilità di accedere a cofinanziamenti a fondo perduto, in favore di imprese esportatrici, al fine di far fronte agli impatti negativi sulle esportazioni.

Difesa

Si differisce, al 30 settembre 2023, il termine fissato per gli adempimenti preliminari alle elezioni per il rinnovo dei componenti del Consiglio della magistratura militare.

Agricoltura e sovranità alimentare

Si prevede che le disposizioni relative ai parametri chimico-fisici e igienico-sanitari del ciclo produttivo, del confezionamento, della conservazione e della distribuzione dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma e i requisiti qualitativi minimi, nonché alle informazioni che devono essere riportate sulle confezioni a tutela del consumatore, si applichino anche ai prodotti ortofrutticoli destinati all’alimentazione umana freschi, confezionati e pronti per il consumo che assicurano l’assenza di elementi inquinanti ovvero nocivi (ad eccezione delle fasi del lavaggio e dell’asciugatura) fino al 31 dicembre 2023.

Sport

Si differisce al 1° luglio 2023 l’applicazione delle norme relative al riordino e alla riforma in materia di enti sportivi professionistici e dilettantistici.
Si proroga sino al 30 giugno 2023 il mandato del Presidente e degli altri organi in carica dell’Istituto per il credito sportivo.

Editoria

Si proroga al 31 dicembre 2023 il termine legislativo relativo alla scadenza dei contratti in essere stipulati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri con le Agenzie di stampa per l’acquisto di servizi giornalistici e informativi.
Inoltre, si consente a tutte le amministrazioni pubbliche di acquistare, mediante procedura negoziata, notiziari ordinari e speciali, nazionali e locali, servizi giornalistici e informativi, anche di carattere video-fotografico, nonché il servizio di diramazione di notizie e di comunicati, dalle Agenzie di stampa iscritte in un apposito elenco istituito presso il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.
Si prevede per il Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri un ruolo di centrale di committenza per tutte le altre amministrazioni dello Stato.
Si individuano le modalità per la classificazione della rilevanza nazionale delle Agenzie di stampa attraverso un decreto del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega all’informazione e all’editoria.
Infine, si consente alle amministrazioni di acquistare mediante procedura competitiva o aperta servizi di carattere internazionale, specialistico, settoriale, anche video-fotografico, da Agenzie di stampa, anche diverse da quelle di rilevanza nazionale.

*****

RATIFICA ED ESECUZIONE DI ACCORDI INTERNAZIONALI

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Antonio Tajani, ha approvato due disegni di legge di ratifica ed esecuzione di altrettanti accordi internazionali.
Di seguito le principali previsioni dei provvedimenti.

1. Ratifica ed esecuzione dello Scambio di Note Verbali concernente il rinnovo dell’Accordo di cooperazione nel settore della difesa tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Libano del 21 giugno 2004, fatto a Beirut il 3 agosto 2021 e il 21 aprile 2022 (disegno di legge)

Il testo è approvato anche su proposta del Ministro della difesa Guido Crosetto.
Lo scambio di note proroga di 5 anni la validità dell’Accordo italo-libanese di cooperazione nel settore della difesa del 2004, già prorogato per 5 anni alla prima scadenza nel 2016. L’Accordo garantisce la tutela giuridica per il personale della Missione militare bilaterale italiana in Libano (MIBIL), rivolta alla formazione e all’addestramento delle Forze Armate Libanesi e alla costituzione di un Centro di addestramento nel sud del Paese. La missione MIBIL si inquadra nel più ampio contesto delle iniziative dell’International Support Group for Lebanon (ISG, costituito dai 5 membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell’ONU più Italia e Germania), volte a sostenere il Libano che, alla luce del conflitto siriano, è affetto da gravi disagi sociali ed economici, con forti ripercussioni sul fronte della stabilità e della sicurezza.
La proroga consente inoltre di rafforzare la già proficua collaborazione nel settore addestrativo, anche nell’ottica di future acquisizioni di materiali ed equipaggiamenti.

2. Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra la Repubblica italiana e la Repubblica di Croazia sulla delimitazione delle zone economiche esclusive con Allegato, fatto a Roma il 24 maggio 2022 (disegno di legge)

L’Accordo stabilisce che la linea di demarcazione tra le zone economiche esclusive dei due Paesi coincide con il confine della piattaforma continentale, già determinato con un Accordo del 1968 tra Italia e Jugoslavia, ribadito dall’Accordo italo-croato del 2005, che contiene solo correzioni tecniche. La linea di delimitazione si ferma a sud in un punto tale da non pregiudicare la definizione del punto di congiuntura tra Italia, Croazia e Montenegro, per la quale serve anche l’accordo di quest’ultimo Stato. Contemporaneamente alla firma dell’Accordo, Italia e Croazia hanno dichiarato l’intenzione di creare un meccanismo di coordinamento sulla gestione delle risorse ittiche nel mare Adriatico.

*****

IMBALLAGGI E RIFIUTI DI IMBALLAGGIO

Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 settembre 2020, n. 116, di recepimento della direttiva (UE) 2018/851, che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti, e della direttiva (UE) 2018/852 che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio (decreto legislativo – esame definitivo)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari europei, il Sud, le politiche di coesione e il PNRR Raffaele Fitto e del Ministro dell’ambiente e della sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin, ha approvato, in esame definitivo, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 settembre 2020, n. 116, di recepimento della direttiva (UE) 2018/851, che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti, e della direttiva (UE) 2018/852 che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio.
Il testo tiene conto dei pareri espressi dalla Conferenza unificata e dalle competenti Commissioni parlamentari.

*****

CESSIONE DELLA PARTECIPAZIONE IN ITA S.P.A.

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti, ha approvato un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri relativo alle modalità di alienazione della partecipazione del Ministero dell’economia e delle finanze in ITA S.p.a.
Il provvedimento, allo scopo di velocizzare la cessione, conferma i soggetti che hanno partecipato alla precedente procedura e, contestualmente, elimina il vincolo per il Tesoro di cedere la maggioranza della società. Assume importanza rilevante, ai fini della vendita, il piano industriale del candidato acquirente della compagnia aerea.

*****

FLUSSI D’INGRESSO DEI LAVORATORI NON COMUNITARI PER L’ANNO 2022

Il Consiglio dei ministri ha preso atto dell’informativa svolta dal Sottosegretario alla Presidenza Alfredo Mantovano in merito al cosiddetto “decreto flussi”, con cui annualmente si stabiliscono le quote massime di cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea da ammettere nel territorio italiano per lavoro subordinato, anche stagionale, e per lavoro autonomo.
Il provvedimento, che si riferisce all’anno 2022, valorizza i contenuti del testo unico dell’immigrazione, nella parte in cui si prevede che il datore di lavoro che voglia assumere dall’estero un cittadino non comunitario debba verificare presso il centro per l'impiego competente l’indisponibilità di un lavoratore presente sul territorio nazionale a ricoprire il posto di lavoro per il profilo richiesto, secondo le modalità contenute in un’apposita nota operativa predisposta dall’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro (ANPAL). Al riguardo ANPAL ha comunicato che a breve renderà disponibile un modello di richiesta di personale al Centro per l’impiego da parte del datore di lavoro, al fine di garantire un’applicazione uniforme su tutto il territorio nazionale.
La quota complessiva stabilita è pari a 82.705 unità. Inoltre, sono stati aumentati i settori economici di destinazione dei lavoratori.
Alcune quote sono state riservate ai lavoratori di Paesi con i quali entreranno in vigore accordi di cooperazione in materia migratoria, ai lavoratori che abbiano completato programmi di formazione nei Paesi di origine e alle richieste presentate dalle organizzazioni professionali dei datori di lavoro che assumono l’impegno a sovraintendere alla conclusione del procedimento di assunzione dei lavoratori.

*****

PROVVEDIMENTI DI PROTEZIONE CIVILE

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per la protezione civile e le politiche del mare Nello Musumeci, ha deliberato:

  • la proroga di sei mesi dello stato di emergenza già deliberato in conseguenza delle elevate concentrazioni in aria dei gas vulcanici rilevate nel territorio dell’isola di Vulcano, in provincia di Messina. È stata disposta, inoltre, un’integrazione di 3.120.000 euro dello stanziamento iniziale, per l’attuazione delle attività relative al soccorso e all’assistenza alla popolazione e alla realizzazione degli interventi per la riduzione del rischio residuo;
  • la proroga di dodici mesi dello stato di emergenza già deliberato in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 3 al 5 ottobre 2021 nel territorio dei comuni di Savona, Altare, Bormida, Cairo Montenotte, Carcare, Mallare, Pallare, Pontinvrea, Quiliano, Sassello, Urbe, in Provincia di Savona, e nel territorio dei Comuni di Campo Ligure, Rossiglione, Tiglieto, della città metropolitana di Genova;
  • la proroga di dodici mesi dello stato di emergenza già deliberato in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni 3 e 4 ottobre 2021 nel territorio dei comuni di Acqui Terme, Belforte Monferrato, Bosco Marengo, Capriata d’Orba, Casaleggio Boiro, Cartosio, Cassinelle, Cremolino, Fresonara, Lerma, Melazzo, Molare, Morbello, Mornese, Ovada, Ponzone, Predosa, Rocca Grimalda, Sezzadio, Silvano d’Orba, Strevi e Tagliolo Monferrato, in provincia di Alessandria.

*****

DELIBERAZIONI AI SENSI DEL TESTO UNICO DEGLI ENTI LOCALI

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Matteo Piantedosi, per consentire il completamento dell’opera di risanamento dell’ente rispetto ai condizionamenti da parte della criminalità organizzata, ha deliberato la proroga di sei mesi della gestione commissariale del Comune di Simeri Crichi (CZ), ai sensi dell’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

INTERVENTI IN GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Giorgia Meloni, ha deliberato la determinazione d’intervento nei giudizi di legittimità costituzionale promossi dalle Regioni Liguria e Piemonte avverso l’art. 19, comma 1, lettera b), numeri 1 e 2 del decreto-legge 9 agosto 2022, n. 115, recante: “Misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali”.

*****

NOMINE

Il Consiglio dei ministri ha deliberato:

  • su proposta del Ministro dell’interno Matteo Piantedosi, la nomina a dirigente generale di pubblica sicurezza dei dirigenti superiori della Polizia di Stato, dott.ssa Gabriella Ioppolo, dott. Eugenio Rodolfo Spina, dott. Giancarlo Conticchio;
  • su proposta del Ministro delle imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, il collocamento in posizione di comando presso il Ministero dell’economia e delle finanze della dott.ssa Barbara Luisi, ai fini del conferimento dell’incarico di direttore dell’Ufficio di Gabinetto del Ministro.

*****

NOMINE E MOVIMENTO DI PREFETTI

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Matteo Piantedosi, ha deliberato le nomine e il movimento di prefetti riportati nella tabella seguente.

  • dott.ssa Francesca FERRANDINO
    da Capo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Firenze
  • dott. Valerio VALENTI
    da Firenze, è destinato a svolgere le funzioni di Capo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione
  • dott. Annunziato VARDÉ
    da Trieste, anche con funzioni di Commissario del Governo per la Regione Friuli-Venezia Giulia, è destinato a svolgere le funzioni di Direttore dell’Ufficio per il coordinamento e la pianificazione delle Forze di Polizia presso il Dipartimento della pubblica sicurezza        
  • dott. Pietro SIGNORIELLO
    da Vicenza, è destinato a svolgere le funzioni di Prefetto di Trieste, anche con funzioni di Commissario del Governo per la Regione Friuli­Venezia Giulia
  • dott. Salvatore CACCAMO
    nominato Prefetto, è destinato a svolgere le funzioni di Prefetto di Vicenza
  • dott. Paolo CANAPARO
    nominato Prefetto, è destinato a svolgere le funzioni di Direttore Centrale per l’amministrazione generale presso il Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile
  • dott.ssa Lucia VOLPE 
    da Direttore Centrale per i servizi demografici presso il Dipartimento per gli affari interni e territoriali, è destinata a svolgere le funzioni di Direttore Centrale per le risorse umane presso il Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile
  • dott.ssa Teresa DE VITO 
    nominata Prefetto, è destinata a svolgere le funzioni di Direttore Centrale per i servizi demografici presso il Dipartimento per gli affari interni e territoriali
  • dott. Fabrizio ORANO
    da Vice Capo Dipartimento, Direttore Centrale dei servizi elettorali presso il Dipartimento per gli affari interni e territoriali, è destinato a svolgere le funzioni di Direttore Centrale per i diritti civili, la cittadinanza e le minoranze presso il Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione
  • dott. Angelo de PRISCO 
    è destinato a svolgere le funzioni di Vice Capo Dipartimento, Direttore Centrale dei servizi elettorali presso il Dipartimento per gli affari interni e territoriali, cessando dalla disposizione con incarico ai sensi della legge 30 dicembre 1991, n. 410
  • dott.ssa Monica FERRARA MINOLFI
    nominata Prefetto, è collocata a disposizione con incarico ai sensi della legge 30 dicembre 1991, n. 410 
  • dott.ssa Carolina BELLANTONI
    da Brindisi, è destinata a svolgere le funzioni di Vice Capo Dipartimento, Direttore Centrale per le politiche del personale dell’Amministrazione civile presso il Dipartimento per l’amministrazione generale, per le politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie
  • dott.ssa Michela Savina LA IACONA
    nominata Prefetto, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Brindisi
  • dott.ssa Paola MANNELLA
    da Pavia, è destinata a svolgere le funzioni di Direttore dell’Ufficio per l’amministrazione generale del Dipartimento della pubblica sicurezza
  • dott.ssa Francesca DE CARLINI
    nominata Prefetto, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Pavia
  • dott. Giuseppe FORLENZA
    da Rimini, è destinato a svolgere le funzioni di Prefetto di Bergamo
  • dott.ssa Rosa Maria PADOVANO
    nominata Prefetto, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Rimini
  • dott.ssa Michela LATTARULO 
    da Direttore Centrale dei servizi civili per l’immigrazione e l’asilo presso il Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Campobasso
  • dott. Francesco ZITO 
    da Alessandria, è destinato a svolgere le funzioni di Direttore Centrale dei servizi civili per l’immigrazione e l’asilo presso il Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione
  • dott.ssa Alessandra VINCIGUERRA
    nominata Prefetto, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Alessandria
  • dott.ssa Emanuela Saveria GRECO
    nominata Prefetto, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Pesaro e Urbino
  • dott. Valerio Massimo ROMEO
    nominato Prefetto, è destinato a svolgere le funzioni di Prefetto di Imperia
  • dott.ssa Franca TANCREDI
    da Biella, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Isernia
  • dott.ssa Silvana D’AGOSTINO
    nominata Prefetto, è destinata a svolgere le funzioni di Prefetto di Biella
  • dott. Giancarlo DIONISI
    nominato Prefetto, è destinato a svolgere le funzioni di Prefetto di Nuoro

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Roberto Calderoli, ha esaminato due leggi regionali e ha deliberato di non impugnare:

  1. la legge della Regione Calabria n. 37 del 21/10/2022, recante “Disposizioni straordinarie per assicurare i livelli essenziali di assistenza nel sistema sanitario regionale”;
  2. la legge della Regione Lazio n. 17 del 25/10/2022, recante “Disposizioni per la salvaguardia, la valorizzazione e l’esercizio dell’apicoltura”.

*****

Il Consiglio dei ministri è terminato alle ore 12.50.
 

Provvedimenti
  • DECRETO LEGISLATIVO: Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 settembre 2020, n. 116, di recepimento della direttiva (UE) 2018/851, che modifica la direttiva 2008/98/CE relativa ai rifiuti, e della direttiva (UE) 2018/852 che modifica la direttiva 1994/62/CE sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggio.
  • DECRETO-LEGGE: Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi.
  • DISEGNO DI LEGGE: Ratifica ed esecuzione dello Scambio di Note Verbali concernente il rinnovo dell'Accordo di cooperazione nel settore della difesa tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Libano del 21 giugno 2004, fatto a Beirut il 3 agosto 2021 e il 21 aprile 2022
  • DISEGNO DI LEGGE: Ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra la Repubblica Italiana e la Repubblica di Croazia sulla delimitazione delle zone economiche esclusive, con Allegato, fatto a Roma il 24 maggio 2022.
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: Proroga della durata dello scioglimento del consiglio comunale del Comune di Simeri Crichi (CZ), ai sensi dell'articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Procedura di dismissione della partecipazione del Ministero dell'economia e delle finanze in ITA S.p.a., ai sensi dell'articolo 1, del decreto-legge 31 maggio 1994, n. 332, convertito, con modificazioni dalla legge 30 luglio 1994, n. 474
  • DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Proroga dello stato di emergenza e ulteriore stanziamento in conseguenza delle elevate concentrazioni in aria dei gas vulcanici CO2 SO2 e H2Srilevate nel territorio dell'isola di Vulcano, ricompresa nel comune di Lipari, in provincia di Messina
  • DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Proroga dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 3 al 5 ottobre 2021 nel territorio dei comuni di Savona, Altare, Bormida, Cairo Montenotte, Carcare, Mallare, Pallare, Pontinvrea, Quiliano, Sassello, Urbe, in Provincia di Savona, e nel territorio dei Comuni di Campo Ligure, Rossiglione, Tiglieto, della città metropolitana di Genova
  • DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Proroga dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nei giorni 3 e 4 ottobre 2021 nel territorio dei comuni di Acqui Terme, Belforte Monferrato, Bosco Marengo, Capriata d'Orba, Casaleggio Boiro, Cartosio, Cassinelle, Cremolino, Fresonara, Lerma, Melazzo, Molare, Morbello, Mornese, Ovada, Ponzone, Predosa, Rocca Grimalda, Sezzadio, Silvano d'Orba, Strevi e Tagliolo Monferrato, in provincia di Alessandria