English | Italiano

Second Global Covid-19 Summit - Videomessaggio del Presidente Draghi

Giovedì, 12 Maggio 2022

A seguire traduzione di cortesia in italiano

***

President Biden, 
Colleagues,
It is a great pleasure to be at this Second Global Covid-19 Summit.
I would like to thank President Biden and all the organizers for hosting this important meeting.
The development of effective vaccines and the organization of successful vaccination campaigns have marked a turning point in the fight against pandemia. 
In many of our countries, we have removed restrictions, re-opened schools, restarted the economy.
We have saved lives – and we have returned to a normal life.
But – as we know all too well – the pandemic is not over.
Since the start of the year, we have had an average of 1.7 million Covid-19 cases a day worldwide.
We are still behind our shared objective of vaccinating 70% of the population in all countries by mid-2022.
The vaccination gap is closing, but the coverage rate in some countries remains below 10%.
Italy has already contributed to the multilateral response to the pandemic with 445 million euros and has already pledged 69.7 million doses via Covax. 
Today, I can announce that Italy will donate an additional 31 million doses through Covax and we are also pledging 200 million euros via the ACT-Accelerator and in order to strengthen global preparedness.
Italy’s G20 Presidency launched a Joint Finance-Health Task Force to explore a new facility to fund pandemic prevention, preparedness and response.  
It is essential to achieve a broad consensus on an inclusive Facility, with the WHO at its center, in order to ensure its effective implementation and a broad-based financing.
Italy is strongly committed to ending this pandemia and to preventing future ones.
We stand ready to continue working together – with urgency and determination.
Thank you.

*****

Presidente Biden, 
Colleghe e colleghi,
È un grande piacere partecipare al secondo Global Covid-19 Summit.
Vorrei ringraziare il Presidente Biden e tutti gli organizzatori per aver ospitato questo importante incontro.
Lo sviluppo di vaccini efficaci e l'organizzazione di campagne di vaccinazione di successo hanno segnato una svolta nella lotta contro la pandemia.
In molti dei nostri Paesi abbiamo eliminato le restrizioni, riaperto le scuole, rilanciato l'economia.
Abbiamo salvato vite - e siamo tornati a una vita normale.
Ma - come ben sappiamo - la pandemia non è finita.
Dall’inizio dell’anno è stata registrata una media di 1,7 milioni di casi di Covid-19 al giorno in tutto il mondo.
Siamo ancora indietro rispetto al nostro obiettivo comune di vaccinare il 70% della popolazione in ogni Paese entro la metà del 2022.
Si sta riducendo il divario nelle vaccinazioni, ma il tasso di copertura in alcuni Paesi rimane al di sotto del 10%.
L’Italia ha già contribuito alla risposta multilaterale alla pandemia con 445 milioni di euro e si è già impegnata a donare 69,7 milioni di dosi tramite COVAX.
Oggi posso annunciare che l'Italia donerà ulteriori 31 milioni di dosi attraverso COVAX e ci impegniamo inoltre a donare 200 milioni di euro all'ACT-Accelerator e al rafforzamento della preparazione globale.
La Presidenza italiana del G20 ha lanciato una task force congiunta Finanze-Salute, volta ad esplorare un nuovo strumento per finanziare la prevenzione, la preparazione e la risposta in materia di pandemie.
È indispensabile raggiungere un ampio consenso su uno strumento inclusivo, con al centro l'OMS, per garantire la sua effettiva attuazione e un ampio finanziamento.
L'Italia è fortemente impegnata a porre fine a questa pandemia e a prevenire quelle future.
Siamo pronti a continuare a lavorare insieme - con urgenza e determinazione.
Grazie.