English | Italiano

Leaders’ Side-Event “Supporting SMEs and women-owned businesses to build forward better”, l'intervento del Presidente Draghi

Sabato, 30 Ottobre 2021

Dear colleagues,

Small and medium enterprises are the bedrock of many of our countries, including my own. 
Our economies thrive on the ingenuity and hard work of their employees and entrepreneurs. 
SMEs create jobs, innovate, pay their fair share of taxes. 
We must do all we can to support them and help them grow. 

The pandemic took a heavy toll on SMEs.
They faced a sharp drop in revenues, which led to acute liquidity shortages. 
Governments and central banks acted quickly to prevent a sharp surge in bankruptcies and new technologies and digital services helped smaller businesses adapt and survive the crisis. 

However, the pandemic left many behind, including informal workers, rural dwellers and smaller businesses.
During the pandemic, they struggled to find new customers because of their lower digital literacy. 
As we recover from this crisis, governments need to help SMEs become more competitive and reap the full benefits of digitalization. 
Italy’s G20 Presidency endorses the Global Partnership for Financial Inclusion to promote the use of digital tools and protect SMEs. 
Women entrepreneurs were among the hardest-hit by the economic downturn.
They faced more limited access to loans than men and shouldered a larger share of domestic work at a time of widespread school closures. 

Italy has put female empowerment at the core of its G20 Presidency. 
There can be no rapid, fair and sustainable recovery if we forget about half of the world. 
Together, we have stepped up the G20 commitment to counter to gender inequality in the workforce, promote female leadership and remove all barriers to women’s full participation in our societies and economies. 
We have promoted women’s and girls’ study of so-called “STEM” subjects and a more equal distribution of domestic chores between women and men. 
A just society begins at home and in the workplace. 
It is now my pleasure to leave the floor to Her Majesty Queen Máxima of the Netherlands, United Nations Secretary-General’s Special Advocate for Inclusive Finance for Development and Honorary Patron of the G20 Global Partnership for Financial Inclusion, whom I thank once again for having accepted my invitation to participate in this important event.

* * * * * * * * * * * 

[traduzione di cortesia]

Cari colleghi,

Le piccole e medie imprese sono il fondamento di molti dei nostri paesi, compreso il mio.
Le nostre economie prosperano grazie all'ingegno e al duro lavoro dei loro dipendenti e imprenditori.
Le PMI creano posti di lavoro, innovano, pagano la loro giusta quota di tasse. Dobbiamo fare tutto il possibile per sostenerle e aiutarle a crescere.
La pandemia ha messo a dura prova le PMI.

Hanno dovuto affrontare un forte calo dei ricavi, che ha portato a gravi carenze di liquidità.
I governi e le banche centrali hanno agito rapidamente per prevenire un forte aumento dei fallimenti, le nuove tecnologie e i servizi digitali hanno aiutato le piccole imprese ad adattarsi e sopravvivere alla crisi.
Tuttavia, la pandemia ha lasciato molti indietro, compresi i lavoratori informali, gli abitanti delle zone rurali e le piccole imprese.

Durante la pandemia, hanno faticato a trovare nuovi clienti a causa della minore alfabetizzazione digitale.
Mentre ci riprendiamo da questa crisi, i governi devono aiutare le PMI a diventare più competitive e a sfruttare appieno i vantaggi della digitalizzazione.
La Presidenza italiana del G20 sostiene la Global Partnership for Financial Inclusion per promuovere l'uso di strumenti digitali e proteggere le PMI.
Le donne imprenditrici sono state tra le più colpite dalla crisi economica. Hanno dovuto affrontare un accesso più limitato ai prestiti rispetto agli uomini e si sono fatte carico di una quota maggiore di lavoro domestico, in un momento di diffusa chiusura delle scuole.
L'Italia ha posto l’empowerment femminile al centro della sua Presidenza del G20.

Non ci può essere una ripresa rapida, equa e sostenibile se ci dimentichiamo di metà del mondo.

Insieme, abbiamo intensificato l'impegno del G20 per contrastare la disuguaglianza di genere nel lavoro, promuovere la leadership femminile e rimuovere tutte le barriere alla piena partecipazione delle donne nelle nostre società e nelle nostre economie.
Abbiamo promosso un maggiore accesso delle donne e delle ragazze alle cosiddette materie “STEM” e una più equa distribuzione dei carichi domestici tra donne e uomini.
Una società giusta inizia a casa e sul posto di lavoro.
È ora mio piacere lasciare la parola a Sua Maestà la Regina Máxima dei Paesi Bassi, Special Advocate del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la Finanza Inclusiva per lo Sviluppo e Patrono Onorario del G20 Global Partnership for Financial Inclusion. La ringrazio ringrazio ancora una volta per aver accettato il mio invito a partecipare a questo importante evento.
 

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri