Governo: impegno su Pnrr e programma. Quasi mille provvedimenti attuativi smaltiti

14 Aprile 2022

Incassati i 21 miliardi connessi al raggiungimento dei 51 obiettivi Pnrr del 2021, il Governo prosegue nell'attuare il vasto programma di riforme, investimenti e misure economiche e sociali. Con il Dl Pnrr 2, approvato ieri dal Cdm, per realizzare e agevolare il raggiungimento di alcune delle milestone del 2022 e con l'ordinaria ma intensa attività di attuazione delle politiche definite in questi mesi. A quest'ultimo riguardo, in poco più di un anno di attività il Governo ha “smaltito” 955 provvedimenti attuativi previsti dalle disposizioni legislative approvate nelle XVII e XVIII Legislatura.

È quanto si evince dalla relazione sul “monitoraggio dei provvedimenti attuativi”, presentata in Consiglio dei ministri dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli, delegato all'attuazione. I quasi mille provvedimenti attuativi attestano che l'impegno politico e amministrativo profuso in un settore cruciale per l'efficacia delle politiche pubbliche sta dando primi risultati con un innalzamento della capacità attuativa del Governo: una capacita' da rafforzare ulteriormente intervenendo su alcuni snodi della produzione normativa e del sistema istituzionale preposto. I 955 provvedimenti attuativi del Governo in carica costituiscono quasi il triplo degli atti “smaltiti” nello stesso periodo di tempo (i primi 13 mesi e mezzo di attività) dal primo e secondo Governo della XVIII legislatura; e cio', nonostante il concomitante e aggiuntivo impegno che il Governo e le  Amministrazioni stanno assicurando sul fronte del Pnrr.

Il miglioramento della macchina governativa preposta all'attuazione si evince anche raffrontando i dati indicati con quelli della legislatura precedente, la XVII, quando l’esecutivo Gentiloni produsse - in un analogo periodo di 13 mesi – 404 provvedimenti e l’esecutivo Renzi 751.

Nella relazione si legge anche che nel primo trimestre 2022  l’andamento mensile dei provvedimenti adottati è stato di "62 nel mese di gennaio (62% dei target), 80 (80% dei target) e 85 (89,5% dei target) nel mese di febbraio e marzo 2022”. Nel trimestre gennaio-marzo 2022 sono stati smaltiti quindi 227 provvedimenti. Un particolare impegno si sta profondendo nel garantire operatività alle tantissime misure e norme della legge di bilancio per il 2022, che rinvia a 153 decreti attuativi (il più alto numero di rinvii mai contenuto in una legge di bilancio).

Al 31 marzo 2022 sono stati adottati 49 provvedimenti, rendendo così disponibili risorse pari a circa 1,3 mld. I Ministeri hanno definito un programma di smaltimento idoneo a consentire la completa attuazione della legge di bilancio nel corso dell'anno.