Consultazione della società civile

Consultation with civil society

Al vertice mondiale sulla salute, i leader del G20, i responsabili delle organizzazioni internazionali e regionali e i rappresentanti degli organismi sanitari mondiali condivideranno gli insegnamenti tratti dalla pandemia di COVID-19.

L'obiettivo è quello di redigere una "dichiarazione di Roma" contenente principi che possano fungere da solida guida per un cambiamento strutturale nel medio e lungo periodo, da realizzarsi attraverso la cooperazione internazionale e l'azione comune per prevenire future emergenze sanitarie globali.

Tali principi terranno conto dei pareri della comunità scientifica e della società civile.

Le organizzazioni della società civile sono state chiamate a contribuire all'elaborazione dei principi partecipando alla consultazione online che si è tenuta il 20 aprile 2021.

La consultazione si è svolta in 3 sessioni consecutive. Le organizzazioni della società civile sono state invitate a esaminare i 3 seguenti quesiti, che hanno guidato ciascuna sessione.

  1. Quali strumenti sono necessari, a livello mondiale, regionale e nazionale, per garantire una collaborazione efficace, multilaterale e multisettoriale volta a prevenire, prepararsi e rispondere alle emergenze sanitarie globali?
  2. Quali strumenti sono necessari per garantire in modo sostenibile le capacità dei paesi nel campo della salute pubblica, nonché la preparazione e la resilienza dei sistemi sanitari alle future emergenze sanitarie globali?
  3. In che modo è possibile mobilitare le risorse necessarie, sia interne che globali, per affrontare le sfide della preparazione e risposta in materia di sicurezza sanitaria a livello mondiale, regionale e nazionale?

La discussione è stata introdotta dalla Commissione europea e dalla presidenza italiana del G20, ed è stata avviata dai commenti del gruppo di esperti scientifici del vertice mondiale sulla salute e delle organizzazioni della società civile.

La Commissione europea e la Presidenza italiana del G20 redigeranno una relazione volta a illustrare i risultati della consultazione, che fungerà da base per l'elaborazione dei principi.

L'evento in streaming

 

At the Global Health Summit, the G20, invited leaders, heads of international and regional organisations, and representatives of global health bodies, will share lessons learned from the COVID-19 pandemic.

Their goal is to create a ‘Rome Declaration’ including principles which can be a powerful guide for medium to long-term structural change brought about through international cooperation and joint action to prevent future global health crises.

These principles will take into account the views of the scientific community and civil society.

To that end, civil society organisations were invited to contribute to the development of principles by taking part in an online consultation on 20 April 2021.

The consultation took place in 3 consecutive sessions, and civil society organisations were invited to examine the following 3 questions that guided each of the sessions.

  • Q1. What is required at global, regional and national levels to ensure effective multilateral, multi-sectoral co-operation to prevent, prepare for and respond to global health crises?
  • Q2. What is needed to sustainably secure countries’ public health capacities and health systems’ preparedness and resilience in the face of future global health crises?
  • Q3.  How can the necessary resources, both domestic and global, be mobilised to address the challenges of sustainable health security preparedness and response at global, regional and country levels?

The discussion was introduced by the European Commission and Italian G20 Presidency, and initiated by commentary from the Global Health Summit scientific expert panel, and civil society organisation.

The European Commission and the Italian G20 Presidency will draft a report outlining the findings of the consultation, which will inform the development of principles.

Consultation livestream

 

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri