Emblema della Repubblica

Ti trovi in: Home : Sala stampa : Novita

Sì all'adesione Croazia a Ue. D'Andrea, passo avanti per integrazione

28 Febbraio 2012

L'aula del Senato ha ratificato il Trattato di adesione della Croazia all'Unione Europea, già approvato dalla Camera.

Il sottosegretario ai rapporti con il Parlamento, Giampaolo D'Andrea, intervenendo in Assemblea ha sottolineato come il trattato abbia un "particolare significato politico, perchè conferisce sostanza all'impegno profuso dall'Italia in favore del processo di adesione di Zagabria".

D'Andrea ha poi aggiunto che l'approvazione del Trattato sulla Croazia da parte del Parlamento italiano è "la prima ratifica di uno Stato fondatore dell'Unione".

Ecco il testo dell'intervento.

*D'ANDREA, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri. "Signor Presidente, onorevoli senatori, il Trattato in esame, sottoscritto a Bruxelles il 9 dicembre 2011 e oggi proposto per la ratifica al Senato della Repubblica, rappresenta l'atto finale del negoziato di adesione della Croazia, che è stato avviato ufficialmente il 13 ottobre 2005, dopo che il Consiglio europeo del giugno 2004 aveva riconosciuto alla Croazia lo status di candidato.

Il negoziato ed il Trattato che ne è conseguito mirano a consentire al Paese, alla Repubblica di Croazia, come è stato ricordato, in particolare dal presidente Dini nella sua relazione, di divenire il 28º Stato membro dell'Unione europea a partire dal 1° luglio 2013, cioè una volta concluse le procedure di ratifica da parte di tutti gli Stati membri.

Questo negoziato ha rappresentato un motore importante del processo di riforma avviato in questi anni. La Repubblica di Croazia è stata infatti chiamata a sforzi considerevoli, al fine di allineare progressivamente il proprio apparato normativo ed amministrativo all'acquis communautaire.

L'impegno necessario a tal fine è stato posto in essere grazie alla determinazione delle autorità croate, ma anche grazie al convinto sostegno dell'opinione pubblica, sfociato nel referendum sulla ratifica del Trattato, svoltosi il 22 gennaio 2012, quindi poche settimane fa. I cittadini croati hanno così scelto di impegnarsi per costruire una società aperta, una democrazia moderna e partecipativa ed un'economia di mercato funzionante.

pagina 1 di 4

2  3  4  successiva

Informazioni generali sul sito