Emblema della Repubblica

Primo piano

Il Senato vota i tagli ai costi della politica

Roma, 28 luglio 2014.
Cultura e pubblica amministrazione temi centrali dei lavori parlamentari con i decreti legge beni culturali e P.A. all'esame rispettivamente di Senato e Camera. Occhi puntati a Palazzo Madama dove l'aula, dopo l'esame del testo di riorganizzazione del settore ‘belle arti’, continua quello degli emendamenti al ddl che modifica la parte seconda della Costituzione e introduce anche alcuni tagli ai costi della politica.

Notizie

Oltre mille emendamenti sulla riforma della P.A.

29/07/2014 - “Certamente 1.010 emendamenti non sono pochi". Così il ministro Maria Anna Madia sul numero degli emendamenti presentati in aula alla Camera sul dl Pubblica Amministrazione. Oggi l'esame del testo riprende nel pomeriggio in attesa dei pareri della commissione Bilancio.

Medio Oriente: massimo sforzo diplomazia italiana

29/07/2014 - In Medio Oriente c’è un "contesto regionale mai così drammatico in cui crisi con genesi differenti rischiano di saldarsi e possono letteralmente far esplodere tutta la regione”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, nel corso dell'informativa urgente nell'Aula della Camera sulla situazione in Medio Oriente. "Stiamo facendo ogni sforzo diplomatico per evitare che avvenga - aggiunge - Ci troviamo a dover rispondere a un contesto inedito".

Patrimonio culturale, arriva ArtBonus

29/07/2014 - Il governo ha ottenuto la fiducia in Senato sul decreto cultura con 159 sì, 90 no, nessun astenuto. Il testo introduce una riorganizzazione nel settore ministeriale e alcune novità tra cui il cosiddetto ArtBonus, la deducibilità del 65% (in tre anni) per privati e imprese che fanno donazioni a favore del patrimonio culturale pubblico. Si tratta della deducibilità più alta d'Europa.

Governo pone fiducia su dl cultura

28/07/2014 - Il Governo chiede la fiducia sul decreto in materia di cultura e turismo. La ministro Maria Elena Boschi lo ha annunciato in aula al Senato. Le votazioni inizieranno alle ore 19,30 come stabilito dalla Capigruppo.

Rilancio in molti settori con dl competitività

25/07/2014 - Il sostegno alle imprese è tra gli obiettivi del dl competitività che reca interventi in vari settori, dall’economia all’energia. “Nel testo sono state inserite misure per l’imprenditorialità nei settori agricoli e vitivinicoli come gli incentivi per l’assunzione di giovani o le misure fiscali per l’affitto dei terreni agricoli”, ha spiegato il sottosegretario Pizzetti. Leggi il comunicato per saperne di piu'.

Focus

Economia. Taglio del cuneo fiscale strutturale in legge di stabilità

Il taglio del cuneo fiscale, gli 80 euro in busta paga arrivati con il dl Irpef, "sarà reso strutturale" dalla legge di stabilità. Lo ha detto il ministro dell'Economia Padoan nel corso di un'informativa anticipando anche l'arrivo di due decreti sull'abuso del diritto e il riordino dell'imposizione sul reddito d'impresa. Continua a leggere.

Leggi l'intervento


Riforme, ddl: testo migliorabile. Ma tempi non procrastinabili

"Il testo sulle riforme costituzionali può essere migliorato grazie all'attività parlamentare dei prossimi mesi, può essere aggiustato e meglio coordinato. Il Governo tiene conto del dibattito e del confronto". Così il ministro Maria Elena Boschi. "Ma il confronto - ha aggiunto - non deve essere l'occasione per bloccare il processo di riforme". Continua a leggere per saperne di più.

Approfondimento

Scheda di sintesi ddl

Testo in inglese

Dipartimento riforme istituzionali


Il Governo vuole andare spedito per esigenze del Paese

"Il Governo vuole procedere con passo spedito con un'accelerazione sul cammino delle riforme, sebbene nessuno vuole dare degli ultimatum. C'e' l'esigenza che ci viene dal Paese di cambiare, di migliorare”. Lo ha detto il ministro Boschi in Senato durante l'audizione di settore iniziata il 1° aprile e conclusa giovedì 3.

Resoconti Senato

Notizia precedente

Informazioni generali sul sito