Emblema della Repubblica

Primo piano

Riforme e giustizia in aula

Roma, 21 luglio 2014.
Senato in assemblea convocato dalle 11 e per tutta la settimana sui disegni di legge che riguardano la modifica del titolo V, la seconda parte della Costituzione. I ddl di Riforma (1429 e connessi) sono ora all’esame dell’aula dopo tre mesi di lavori in commissione; migliaia gli emendamenti presentati dai gruppi parlamentari all’esame dei senatori. Questa mattina la discussione generale; poi gli interventi dei relatori e la replica del ministro Maria Elena Boschi.

Lavori al via anche in aula alla Camera sul testo del decreto legge carceri, oggi il termine per la presentazione degli emendamenti.

Notizie

Pizzetti: nessun rinvio a settembre per il ddl riforme

22/07/2014 - "In molti Paesi un Parlamento in 3 mesi riesce a fare moltissimo, noi stiamo discutendo dall'8 aprile, senza contare il dibattito precedente". Lo ha detto il sottosegretario Luciano Pizzetti a proposito del voto dei senatori sul ddl Riforme costituzionali il cui timing è rallentato dalle migliaia di emendamenti presentati in aula dopo i lavori in commissione. Continua a leggere per saperne di più.

Boschi: il Governo ha ascoltato tutti

21/07/2014 - "Il governo ha sempre rivendicato l'ascolto delle ragioni di tutti, coi cittadini, con le parti sociali. Il testo sulle riforme che sottoponiamo all'aula è il frutto del lavoro di mesi, migliorato grazie agli spunti dei cittadini, dei professori, delle parti sociali e del lavoro fatto in commissione". Lo ha detto il ministro Maria Elena Boschi, in Senato. Il ddl sulle riforme costituzionali è un "testo ampiamente condiviso" sostenuto "sin dall'inizio anche da forze che non fanno parte della maggioranza" ha detto il ministro intervenendo in aula. "Questa è l'ultima chance di credibilità per la politica tutta e sono convinta che nessuno abbia intenzione di sprecarla" ha sottolineato Boschi. Leggi il resoconto stenografico con l'intervento del ministro e il dibattito dell'aula.

Interpellanze chiudono la settimana

18/07/2014 - La settimana di lavori d'aula si chiude con l'aula della Camera impegnata con lo svolgimento delle interpellanze urgenti. I temi affrontati riguardano: il sostegno al settore bieticolo-saccarifero; emergenza emigrazione in particolare per la città di Milano; enti previdenziali trasformati in associazioni o fondazioni senza diritto a finanziamenti pubblici.

Norme sulla cooperazione internazionale

17/07/2014 - Sì dall'aula della Camera al disegno di legge contenente la disciplina sulla cooperazione internazionale allo sviluppo. Il provvedimento, già approvato in Senato, dopo l'approvazione della Camera, ritorna a palazzo Madama per la terza lettura.

Ddl riforme: migliaia le richieste di modifica presentate dai partiti

16/07/2014 - Aula del Senato convocata sul ddl di riforme costituzionali e uffici tecnici di Palazzo Madama al lavoro per le migliaia di richieste di modifica al testo presentate dai partiti, in totale quasi ottomila. Circa seimila gli emendamenti presentati da Sel, mille quelli di Gal e dissidenti di Forza Italia, 200 firmati M5S, un centinaio Lega Nord, quasi 50 il Pd, 15 Forza Italia, 14 Ncd. Ora le richieste devono passare il vaglio di ammissibilità.

Comunicati stampa

Focus

Economia. Taglio del cuneo fiscale strutturale in legge di stabilità

Il taglio del cuneo fiscale, gli 80 euro in busta paga arrivati con il dl Irpef, "sarà reso strutturale" dalla legge di stabilità. Lo ha detto il ministro dell'Economia Padoan nel corso di un'informativa anticipando anche l'arrivo di due decreti sull'abuso del diritto e il riordino dell'imposizione sul reddito d'impresa. Continua a leggere.

Leggi l'intervento


Riforme, ddl: testo migliorabile. Ma tempi non procrastinabili

"Il testo sulle riforme costituzionali può essere migliorato grazie all'attività parlamentare dei prossimi mesi, può essere aggiustato e meglio coordinato. Il Governo tiene conto del dibattito e del confronto". Così il ministro Maria Elena Boschi. "Ma il confronto - ha aggiunto - non deve essere l'occasione per bloccare il processo di riforme". Continua a leggere per saperne di più.

Approfondimento

Scheda di sintesi ddl

Testo in inglese

Dipartimento riforme istituzionali


Il Governo vuole andare spedito per esigenze del Paese

"Il Governo vuole procedere con passo spedito con un'accelerazione sul cammino delle riforme, sebbene nessuno vuole dare degli ultimatum. C'e' l'esigenza che ci viene dal Paese di cambiare, di migliorare”. Lo ha detto il ministro Boschi in Senato durante l'audizione di settore iniziata il 1° aprile e conclusa giovedì 3.

Resoconti Senato

Notizia precedente

Informazioni generali sul sito