Emblema della Repubblica

Primo piano

Iraq. Relazione del Governo alle Camere, poi l'ok per aiuti e sicurezza

Mercoledì 20 agosto 2014.
Evidenza per le comunicazioni del Governo sulla situazione in Iraq con i ministri degli Esteri, Federica Mogherini, e della Difesa, Roberta Pinotti, presso le commissioni Affari esteri e Difesa (di Camera e Senato) riunite a Montecitorio. I due ministri hanno riferito in merito agli scenari internazionali, ai contatti in corso a livello diplomatico e politico, al lavoro svolto dopo il vertice UE di Ferragosto convocato per l'aggravarsi della crisi in alcune aree. Nel pomeriggio, commissioni riunite (separatamente) per discutere e votare le risoluzioni sul contributo dell’Italia alle iniziative internazionali per quella definita una grave emergenza umanitaria e di sicurezza. Tre le risoluzioni presentate a Montecitorio: 7-00456 Cicchitto NCD; 7-00457 Artini M5S; 7-00458 Duranti SEL. La prima risoluzione di maggioranza, è stata approvata dai senatori con 27 sì e 4 no e dai deputati con 56 sì e 13 no. Nel documento l'ok agli aiuti umanitari e militari.

Notizie

Progetti di legge in tabella

18/08/2014 - Arriva la tabella aggiornata (a oggi) dei progetti di legge. Si tratta dell’elenco dei disegni di legge governativi e parlamentari, per la legislatura in corso. Consultabile la statistica con i ddl deliberati e approvati, citati anche il DEF e le ratifiche dei trattati internazionali. I documenti sono a cura del dipartimento rapporti Parlamento.

Pausa estiva in Parlamento

12/08/2014 - Lavori parlamentari in Assemblea e in commissione sospesi sia alla Camera che al Senato per la consueta pausa di metà agosto. Le convocazioni in calendario prevedono la ripresa per Palazzo Madama il 2 settembre in commissione e il 3 settembre in Aula, mentre a Montecitorio tutti in aula dal 4 settembre.

Boschi: faticoso ma abbiamo mantenuto l'impegno

11/08/2014 - "Quando ci sono processi di cambiamento così grandi possono esserci critiche e contrasti. Senza contrasti non c'è progresso. E' un grazie a chi ha creduto nel cambiamento. C'era la possibilità di confrontarci nel merito e le opposizioni non l'hanno colta. Per fortuna, noi siamo stati più forti. E' stato molto faticoso ma è andata molto bene, la riforma è stata approvata nei tempi previsti, abbiamo mantenuto l'impegno". Lo ha detto la ministro Maria Elena Boschi. Leggi l'intervista al Corriere della Sera.

Sì senato a ddl Riforme

08/08/2014 - Il ddl di riforma della II parte della Costituzione è stato approvato dall'aula del Senato, i voti a favore sono stati 183, nessun contrario e 4 astenuti. "Quello di oggi e' soltanto un primo passaggio perche' il lavoro che ci attende e' ancora lungo e complesso, ma e' un passaggio fondamentale, che ha comportato un lavoro impegnativo di quattro mesi" ha dichiarato il ministro Boschi in aula.

Decreto competitività è legge

08/08/2014 - E' diventato legge il decreto competitività votato in aula al Senato nella tarda serata di ieri. I voti favorevoli alla fiducia chiesta dal Governo sul provvedimento sono stati 155, i contrari 27, nessuno astenuto.

Focus

La politica puo' cambiare se stessa

La riforma costituzionale serva a dimostrare che la politica è in grado di cambiare se stessa e ha la forza per affrontare le altre sfide che ci attendono. Lo ha detto (in estrema sintesi) il ministro Maria Elena Boschi. “A settembre ci saranno riforme importanti, come giustizia e lavoro. Quanto ai decreti attuativi oggi siamo a quota 530 rispetto ai 900 ereditati dai precedenti governi”.

Approfondimento


Economia. Taglio del cuneo fiscale strutturale in legge di stabilità

Il taglio del cuneo fiscale, gli 80 euro in busta paga arrivati con il dl Irpef, "sarà reso strutturale" dalla legge di stabilità. Lo ha detto il ministro dell'Economia Padoan nel corso di un'informativa anticipando anche l'arrivo di due decreti sull'abuso del diritto e il riordino dell'imposizione sul reddito d'impresa. Continua a leggere.

Leggi l'intervento


Riforme, ddl: testo migliorabile. Ma tempi non procrastinabili

"Il testo sulle riforme costituzionali può essere migliorato grazie all'attività parlamentare dei prossimi mesi, può essere aggiustato e meglio coordinato. Il Governo tiene conto del dibattito e del confronto". Così il ministro Maria Elena Boschi. "Ma il confronto - ha aggiunto - non deve essere l'occasione per bloccare il processo di riforme". Continua a leggere per saperne di più.

Approfondimento

Scheda di sintesi ddl

Testo in inglese

Dipartimento riforme istituzionali


Il Governo vuole andare spedito per esigenze del Paese

"Il Governo vuole procedere con passo spedito con un'accelerazione sul cammino delle riforme, sebbene nessuno vuole dare degli ultimatum. C'e' l'esigenza che ci viene dal Paese di cambiare, di migliorare”. Lo ha detto il ministro Boschi in Senato durante l'audizione di settore iniziata il 1° aprile e conclusa giovedì 3.

Resoconti Senato

Informazioni generali sul sito