Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 54

27 Ottobre 2017

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, venerdì 27 ottobre 2017, alle ore 11.22 a Palazzo Chigi, sotto la Presidenza del Presidente Paolo Gentiloni. Ha svolto le funzioni di segretario la Ministra per la semplificazione e la pubblica amministrazione Maria Anna Madia.

*****

BANCA D’ITALIA

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, acquisito il prescritto parere del Consiglio superiore della Banca d’Italia, ha deliberato il rinnovo del mandato del dottor Ignazio Visco a Governatore dell’Istituto. Il relativo decreto è stato quindi sottoposto al Presidente della Repubblica.

*****

CODICE DELLA NAUTICA DA DIPORTO

Revisione e integrazione del decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171, recante “Codice della nautica da diporto ed attuazione della direttiva 2003/44/CE, a norma dell’articolo 6 della legge 8 luglio 2003, n. 172”, in attuazione dell’articolo 1 della legge 7 ottobre 2015, n. 167 (decreto legislativo – secondo esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, ha approvato, in secondo esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione dell’articolo 1 della legge 7 ottobre 2015, n. 167, rivede e integra il Codice della nautica da diporto e attua la direttiva europea sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri riguardanti le imbarcazioni da diporto.

Il testo rafforza la tutela di interessi pubblici generali, tra i quali la protezione dell’ambiente marino, la sicurezza della navigazione, la salvaguardia della vita umana in mare e la diffusione tra le nuove generazioni della cultura e dell’educazione marinara, prevedendo al contempo interventi per lo sviluppo di un turismo sostenibile e costiero. Inoltre, il provvedimento semplifica i procedimenti amministrativi del diporto nautico, in modo da favorire la competitività e la capacità di attrazione di investimenti nel settore e da promuovere la crescita del volume commerciale in ambito diportistico.

Il decreto tiene conto delle indicazioni pervenute dal Consiglio di Stato e dalle Commissioni parlamentari. assicurando, tra l’altro, la coerenza delle nuove disposizioni con la disciplina del “Sistema telematico centrale della nautica da diporto”, istituito dalla legge di stabilità 2013 (legge 24 dicembre 2012, n. 228), con particolare riguardo al coordinamento formale e sostanziale delle modifiche da apportare al Codice della nautica da diporto.

*****

GOLDEN POWER

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato di non esercitare i poteri speciali e di consentire il decorso dei termini in relazione all’operazione di acquisizione dell’intero capitale sociale di Calzoni S.r.l., che svolge attività in favore di programmi militari con le forze armate, da parte di L-3 Communication MAS Inc., 7553749 Canada Inc., Wescam Inc. e TRL Electronics Limited, a norma dell’articolo 1 del decreto legge n. 21 del 15 marzo 2012 – Settore difesa e sicurezza nazionale.

*****

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Il Consiglio dei Ministri ha autorizzato la Ministra per la semplificazione e la pubblica amministrazione, Maria Anna Madia, ad esprimere la valutazione favorevole del Governo, a norma dell’articolo 47, comma 4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, sull’ipotesi di contratto collettivo nazionale quadro relativo alle modalità di utilizzo di distacchi, aspettative e permessi, nonché delle altre prerogative sindacali.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha esaminato undici leggi regionali e ha deliberato:

  • di impugnare:
    1. la legge della Regione Basilicata n. 21 dell’11/09/2017, recante “Modifiche ed integrazioni alle leggi regionali 19 gennaio 2010, n. 1 “Norme in materia di energia e piano di indirizzo energetico ambientale regionale – decreto legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 - legge regionale n. 9/2007”; 26 aprile 2012, n. 8 “Disposizioni in materia di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili” e 30 dicembre 2015, n. 54 “Recepimento dei criteri per il corretto inserimento nel paesaggio e sul territorio degli impianti da fonti di energia rinnovabili ai sensi del D.M. 10 settembre 2010”, in quanto alcune norme, riguardanti i procedimenti autorizzatori per la realizzazione di impianti di energia da fonti rinnovabili, violano sia l’art. 117, secondo comma, lett. s), della Costituzione, che affida allo Stato la competenza in materia di tutela dei beni culturali e del paesaggio, sia l’art. 117, terzo comma, della Costituzione, per contrasto con i principi fondamentali della legislazione statale in materia di produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia;
  • e di non impugnare:
    1.  la legge della Regione Abruzzo n. 44 del 30/08/2017, recante “Adeguamento dell’ordinamento regionale agli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea. Disposizioni per l’adeguamento della normativa regionale ai principi di libertà di stabilimento e di libera prestazione dei servizi, semplificazione e tutela della concorrenza, in materia di agenzie di viaggi e turismo e di attività professionale di guida speleologica. Disposizioni per l’adeguamento della normativa regionale alla Comunicazione della Commissione europea (2016/C 262/01) sulla nozione d’aiuto di Stato, in materia di organizzazione diretta di eventi e concessione di contributi alla cultura (legge europea regionale 2017)”;
    2.  la legge della Regione Abruzzo n. 47 del 30/08/2017, recante “Disposizioni in materia di Protezione Civile e modifiche alle LL.RR. 40/2004 e 42/2016”;
    3.  la legge della Regione Toscana n. 50 dell’08/09/2017, recante “Semplificazioni in materia edilizia. Adeguamento ai decreti legislativi 126/2016, 127/2016 e 222/2016. Modifiche alle leggi regionali 65/2014, 39/2005 e 68/2011”;
    4.  la legge della Regione Veneto n. 29 del 12/09/2017, recante “Recesso dall’Osservatorio interregionale sulla cooperazione allo sviluppo. Abrogazione dell’articolo 18 della legge regionale 16 dicembre 1999, n. 55 “Interventi regionali per la promozione dei diritti umani, la cultura di pace, la cooperazione allo sviluppo e la solidarietà””;
    5.  la legge della Regione Veneto n. 30 del 12/09/2017, recante “Istituzione del Registro dei Comuni onorari del Veneto”;
    6.  la legge della Regione Molise n. 12 del 13/09/2017, recante “Variazione al Bilancio di previsione 2017-2019 per l’esercizio finanziario 2017, ai sensi dell’articolo 26 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50”;
    7.  la legge della Regione Puglia n. 37 del 20/09/2017, recante “Interpretazione autentica degli articoli 5, 6 e 8 della legge regionale 29 marzo 2017, n. 4 (Gestione della batteriosi da xylella fastidiosa nel territorio della regione Puglia)”;
    8.  la legge della Regione Puglia n. 38 del 20/09/2017, recante “Modifiche e integrazioni alla legge regionale 3 febbraio 2017 n. 1 (Norme straordinarie in materia di Consorzi di bonifica e commissariati”;
    9.  la legge della Regione Sardegna n. 20 del 14/09/2017, recante “Modifiche alla legge regionale 3 agosto 2017, n. 19 (Sostegno delle imprese del comparto ovino attive nella produzione agricola primaria per far fronte al deterioramento delle condizioni di produzione e di mercato del latte della campagna 2016/2017), incremento della dotazione finanziaria ed estensione al comparto caprino”;
    10.  la legge della Regione Sardegna n. 21 del 14/09/2017, recante “Modifiche alla legge regionale 28 luglio 2017, n. 16 (Norme in materia di turismo)”.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore 11.35.

Provvedimenti