Campagna “Difendi la proprietà industriale, fai crescere le tue idee”

12 Giugno 2017

La campagna informativa dedicata alla Proprietà Industriale vuole comunicare il valore della Proprietà Industriale e gli strumenti preposti alla sua tutela.

L’iniziativa, prima in Italia su tale tematica, faciliterà l’accesso al sistema di proprietà industriale attraverso una maggiore conoscenza del tema, la promozione della sua tutela giuridica e la sua valorizzazione economica, sostenendo nel contempo l’innovazione e la capacità competitiva delle imprese italiane sul mercato interno e internazionale.

La campagna intende informare e rendere riconoscibili i diritti di proprietà intellettuale, Intellectual Property Rights (IPR), permettendo al pubblico di individuare le diverse categorie delle opere di ingegno umano, distinguendone l’ingegno creativo, i segni distintivi, le innovazioni tecniche e di design e non da ultimo, divulgare la cultura e le norme di tutela della Proprietà industriale, a garanzia dei diritti acquisiti attraverso l’importante ruolo svolto dall’ Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM ) nella brevettazione e nella registrazione.

La promozione della campagna, considererà il rafforzamento degli interventi sulla proprietà industriale, in collegamento con gli orientamenti degli altri Organismi europei ed internazionali, preposti alla tutela della Proprietà Industriale e alla Lotta alla Contraffazione.

 

Obiettivi

La campagna vuole comunicare il valore della proprietà industriale e gli strumenti preposti alla sua tutela; diffondere tra cittadini, nuove generazioni ed imprese, la cultura della Proprietà Industriale; educare ad un corretto impiego dei suoi strumenti di tutela, quale principale dispositivo di contrasto al mercato del falso, sottolineando inoltre il valore strategico dell’innovazione e della creatività, come chiave competitiva e di rilancio del sistema economico nazionale.

 

Target

In relazione agli obiettivi, l’iniziativa di comunicazione intende raggiungere:

  • giovani e mondo dell’istruzione, risorse da cui partire per puntare alla creazione della cultura e della tutela della Proprietà industriale,
  • PMI ed il mondo imprenditoriale in merito alle esigenze informative sul funzionamento della proprietà industriale a livello nazionale e internazionale;
  • cittadini/consumatori per una corretta percezione del fenomeno anche sotto il profilo delle conseguenze che le violazioni di tali diritti determinano, in termini di rischi per la salute, danni all’economia, tutela e rispetto della legalità;
  • esperti di proprietà industriale che supportino l’amministrazione nella diffusione della cultura della Proprietà industriale e nell’utilizzo del corretto impiego dei suoi strumenti di tutela e promozione.

 

Contenuto dei messaggi

La campagna attraverso un linguaggio immediato, chiaro ed efficace sollecita a valorizzare idee, creatività e talento.

Il concept creativo della campagna, nasce proprio dalla necessità di presentare l’importanza di marchi, brevetti e disegni come strumenti indispensabili per proteggere e dare valore alle idee. Di qui la scelta di rappresentare un’idea come un oggetto “fragile” (la bolla), a rischio (gli aculei del riccio), se non opportunamente protetta dagli strumenti della Proprietà Industriale (il foglio).

 

Strumenti e mezzi

Il Piano Media prevede i seguenti strumenti:

  • WEB, pubblicazione di spot informativi e video redazionali sulla proprietà industriale, sui domini istituzionali e sulle maggiori testate informatiche dei quotidiani on-line;
  • RADIO e TV, diffusione dello spot televisivo e radiofonico sulle reti del Servizio Pubblico RAI e di altre emittenti private;
  • CINEMA diffusione degli spot, attraverso la riproduzione nelle sale cinematografiche del circuito nazionale;
  • STAMPA, diffusione sui maggiori settimanali e periodici nazionali;
  • EDITORIA, realizzazione di prodotti dedicati (pubblicazioni, guide, pieghevoli e brochure)
  • AFFISSIONI nei luoghi pubblici e di maggiore frequentazione (stazioni, metropolitane, etc)
  • APP per dispositivi mobili e VIDEO dedicati alla proprietà industriale.

 

Fonte: Ministero dello sviluppo economico