Gli stucchi

Per il restauro degli elementi in stucco si è proceduto ad una pulitura meccanica a bisturi alfine di riportare in luce le modanature originali.

Le parti distaccate sono state consolidate per mezzo di iniezioni di riempimento con malta idraulica di natura inorganica. Sono state eliminate le vecchie stuccature e si è provveduto al risarcimento di tutte le piccole e grosse mancanze e fessurazioni utilizzando una malta il più possibile simile a quella originaria.

Sugli sfondati lo stesso strato di tinta rosata è stata rimosso con mezzi meccanici; le altre tinteggiature sottostante sono state eliminate con acqua e spazzole di saggina.

Le parti distaccate degli intonaci sono state consolidate con iniezioni di riempimento con malta idraulica di natura inorganica; le marti mancanti sono state risarcite con una malta a base di calce e pozzolana.

Dopo una serie di prove e campionature di colori effettuate sulla base delle ricerche e delle immagini storiche, è stata determinata la cromia della tinteggiatura a base di calce e terre, applicata in mani leggere con successiva velatura.

E' stato infine posto in opera su tutte le superfici un film protettivo finale a base di polisilossani.

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri