Il Presidente

Le novità

Notizie

Conte alla cerimonia commemorativa delle vittime del crollo del ponte Morandi

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è intervenuto a Genova alla Cerimonia commemorativa delle vittime del crollo del ponte Morandi. 

Notizie

Il Presidente Conte visita un centro di assistenza per anziani

Nella giornata di ieri, lunedì 12 agosto, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ha visitato la Casa Provincializia “Piccole Sorelle dei Poveri”, dove ha incontrato gli ospiti della struttura.

Notizie

Gli impegni del Presidente Conte del 13 e 14 agosto

Il Presidente Conte, martedì 13 agosto, sarà a Foggia per la Firma del Contratto Istituzionale di sviluppo - CIS Capitanata. Nella giornata del 14 agosto parteciperà, a Genova, alla Cerimonia commemorativa delle vittime del crollo del ponte Morandi.

Notizie

Dichiarazioni alla stampa del Presidente Conte

Dichiarazioni alla stampa del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Notizie

Rinviato l'incontro con la stampa a Palazzo Chigi del Presidente Conte

La conferenza stampa del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, fissata per giovedì 8 agosto alle ore 11 a Palazzo Chigi è rinviata a data da destinarsi.

Notizie

Consiglio dei Ministri n. 68

Si è svolto a Palazzo Chigi il Consiglio dei Ministri n. 68. Nel comunicato stampa i provvedimenti adottati.

Agenda

12   -  24 Agosto 2019

Il presidente

Biografia

Giuseppe Conte è Presidente del Consiglio dal 1 giugno 2018.

Funzioni

Al Presidente del Consiglio, in quanto capo dell'Esecutivo, la Carta costituzionale conferisce un'autonoma rilevanza, facendone il centro nevralgico dell'intera attività del ...

A un anno dal crollo del Ponte Morandi, oggi a Genova, insieme ai familiari delle 43 vittime, alla presenza del Capo dello Stato e di tutte le massime autorità, abbiamo ricordato tutti insieme quella tragedia. La vita di Genova deve ripartire da qui: da una comunità di donne e uomini che trasmette forza e solidarietà. Una comunità che ha saputo prendersi per mano e camminare insieme. 
Non lasceremo sola “Genova”, dissi un anno fa, a poche ore dal crollo. Questa promessa non è caduta nel vuoto. Entro la primavera del 2020 il nuovo ponte sarà percorribile. Un’opera in grado di far rinascere la città. Un’opera che rappresenterà il simbolo di rilancio del Paese.L’attento ascolto delle istanze territoriali e una visione politica di lunga prospettiva sono i princìpi che abbiamo sempre seguito per la realizzazione di strumenti come il “Cis Capitanata”, firmato stamattina a Foggia. Sono orgoglioso di questo strumento innovativo, realizzato con determinazione per il rilancio del Mezzogiorno. La firma del “Contratto istituzionale di sviluppo” dà il via a 40 progetti subito realizzabili, per un totale di 280 milioni già finanziati, finalizzati alla crescita economica, al rilancio sociale e culturale della provincia di Foggia. 
Un risultato raggiunto grazie al lavoro di squadra realizzato con le amministrazioni locali e le associazioni di categoria con cui abbiamo lavorato fianco a fianco senza distinzione di colori politici. Un metodo vincente che abbiamo seguito anche in altre regioni: stiamo per sottoscrivere, infatti, un Cis per il Molise, per la Basilicata, per la provincia di Cagliari, e altri due sono in preparazione per la Calabria. Il Sud ha bisogno di interventi concreti, di progetti realizzabili, di misure ben calibrate che muovano dal presente per disegnare il futuro.

Il perseguimento del bene comune è la direzione che ho sempre seguito e seguirò fino alla fine, nell’interesse degli italiani e dell’Italia intera. Sarò al vostro fianco, non lasceremo il Sud abbandonato a se stesso.Una meravigliosa accoglienza questa mattina a Foggia. Grazie per il vostro affetto e il vostro splendido caloreSono giorni molto delicati per il nostro Paese, ma non possiamo dimenticarci delle persone più fragili...Le persone anziane sono generalmente quelle che soffrono di più. In una società sempre più frenetica e distratta, gli anziani, soprattutto in agosto, soffrono la solitudine e l’allontanamento dagli affetti più cari.

Ieri pomeriggio ho visitato una struttura, a Roma, che offre loro cura e assistenza. Abbiamo trascorso insieme qualche ora regalandoci allegria.

Sono giorni molto delicati per il nostro Paese, ma non possiamo dimenticarci delle persone più fragili, che poi sono i nostri genitori, i nostri nonni.

In particolare ho conosciuto una signora che da tempo non riceve una visita dalle proprie figlie, che pure vivono a Roma. Ho fatto con lei una foto e l’ho inviata alle figlie, scrivendo loro che se il Presidente del Consiglio ha trovato il tempo per far visita alla loro mamma, anche loro potrebbero fare altrettanto.

Impegni nazionali ed internazionali del Presidente

Naviga la mappa