Governo Bonomi

I Governo Bonomi (18.06.1944 - 10.12.1944)
Coalizione politica: DC - PCI - PSI- PLI - PRI - PdL - Pd'A - PSIUP
Ordinamento provvisorio
Presidente del Consiglio
Ivanoe Bonomi
sottosegretari
Sergio Fenoaltea Giuseppe Spataro (stampa e informazione)
Ministri senza portafoglio
Alberto Cianca Alcide De Gasperi Bartolomeo Meuccio Ruini Giuseppe Saragat Carlo Sforza Palmiro Togliatti Nicolò Carandini dal 27.07.1944 al 25.10.1944 Benedetto Croce fino al 27.07.1944
Affari esteri
Ivanoe Bonomi , ad interim dal 20.07.1944
sottosegretari
Giovanni Visconti Venosta Renato Morelli , italiani all'estero
Interno
Ivanoe Bonomi
sottosegretari
Emilio Canevari
Africa italiana
Ivanoe Bonomi ad interim
Grazia e giustizia
Umberto Tupini
sottosegretari
Carlo Bassano
Finanze
Stefano Siglienti
sottosegretari:
Antonio Pesenti
Ministero del Tesoro
ricostituito con decreto luogotenenziale 22.06.1944, n. 154 Marcello Soleri
sottosegretari:
Antonio Manes
Ministero per la Guerra
Alessandro Casati
sottosegretari:
Mario Palermo Giovanbattista Oxilia, dal 03.07.1944
Ministero della Marina
Raffaele De Courten
sottosegretari:
Antonio Ramirez Angelo Corsi, marina mercantile
Ministero dell'Aeronautica
Pietro Piacentini
sottosegretari:
Carlo Scialoja
Ministero della Pubblica istruzione
Guido De Ruggero
sottosegretari:
Bernardo Mattarella
Ministero Lavori pubblici
Pietro Mancini
sottosegretari:
Giuseppe Bruno
Ministero dell'Agricoltura e foreste
Fausto Gullo
sottosegretari:
Gino Bergami
Ministero delle Comunicazioni
Francesco Cerabona
sottosegretari:
Angelo Raffaele Jervolino, ferrovie
Gino Fano, poste e telegrafi
Ministero dell'Industria e commercio
Giovanni Gronchi
sottosegretari:
Guido Molinelli, industria e commercio
Mariano Costa, lavoro

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri