Governo De Gasperi II (primo governo della Repubblica)

II Governo De Gasperi (13.07.1946 - 28.01.1947)
Coalizione politica: DC-PCI-PSIUP-PRI
Ordinamento provvisorio
 
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO
Alcide De Gasperi
sottosegretari
Paolo Cappa
Ministero Affari esteri
Alcide De Gasperi, cessa dalla carica il 18.10.46 Pietro Nenni, dal 18.04.46
sottosegretari
Antonio Giolitti, accettate le dimissioni il 18.10.46 Giuseppe Brusasca, nominato sottosegretario di stato per gli affari esteri il 18.10.46 Giuseppe Lupis, Italiani all'estero
Ministero dell'Interno
Alcide De Gasperi
sottosegretari
Angelo Corsi
Ministero Grazia e giustizia
Fausto Gullo
sottosegretari
Achille Marazza
Costituente
(soppresso con decreto legislativo del capo provvisorio dello Stato 2.8.46 n. 54)
Pietro Nenni, il 18.04.46 nominato ministro per gli affari esteri Cino Macrelli
Ministero delle Finanze
Mauro Scoccimarro
sottosegretari
Salvatore Scoca accettate le dimissioni il 18.10.46 Giuseppe Pella nominato il 18.04.46
Ministero del Tesoro
Epicarmo Corbino accettate le dimissioni il 18.09.46 Giovanni Battista Bertone nominato il 18.09.46
sottosegretari
Raffaele Pio Petrilli Vincenzo Cavallari, danni di guerra
Guerra
Cipriano Facchinetti
sottosegretari
Enrico Martino Luigi Chatrian cessa dall'incarico il 18.10.46
Ministero della Marina militare
Giuseppe Micheli
sottosegretari
Vito Mario Stampacchia nominato il 18.10.46
Ministero della Marina mercantile
Salvatore Aldisio
sottosegretari
Giuseppe Montalbano
Ministero dell'Aeronautica
Mauro Cingolani
sottosegretari
Giosuè Fiorentino
Ministero della Pubblica istruzione
Guido Gonnella
sottosegretari
Giuseppe Salvatore Bellusci
Ministero dei Lavori pubblici
Giuseppe Romita
sottosegretari
Pier Carlo Restagno
Ministero dell'Agricoltura e foreste
Antonio Segni
Ministero dei Trasporti
Giacomo Ferrari
sottosegretari
Angelo Raffaele Jervolino
Ministero delle Poste e telecomunicazioni
Mario Scelba
sottosegretari
Luigi De Filpo nominato il 19.07.46
Ministero Industria e commercio
Rodolfo Morandi
sottosegretari
Roberto Tremelloni Giuseppe Brusasca, nominato sottosegretario di Stato per gli affari esteri il 18.10.46 Mario Assennato, nominato il 19.10.46
Ministero del Lavoro e previdenza sociale
Ludovico D'Aragona
sottosegretari
Gennaro Cassiani
Ministero per il Commercio con l'estero
Pietro Campilli
sottosegretari
Giuseppe Chiostergi
Assistenza postbellica
Emilio Sereni
sottosegretari
Luigi Cacciatore Giovanni Carignani
Africa italiana
Alcide De Gaspreri ad interim
fonte Camera dei Deputati

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri