Servizio per le attività propedeutiche all’esercizio dei poteri speciali

Coordinatore del Servizio: ----

Telefono: 06 6779.6690
PEC: notificagp@pec.governo.it
 

Il Servizio cura il coordinamento e la gestione delle attività propedeutiche all’esercizio dei poteri speciali (c.d. “Golden Powers”), in relazione ad operazioni societarie che possono costituire una minaccia per gli interessi pubblici in ambiti di rilevanza strategica per la difesa e sicurezza nazionale, nonché nei settori dell’energia, dei trasporti, delle comunicazioni e ad alta intensità tecnologica.

Il Servizio per le attività propedeutiche all’esercizio dei poteri speciali si occupa di:

Coordinamento e gestione delle attività legate all’esercizio dei poteri speciali del Governo nei due settori di rilevanza strategica: a) difesa e sicurezza nazionale (art.1 del decreto-legge n.21 del 2012; b) energia, trasporti, comunicazioni ed alta intensità tecnologica (art.2 del decreto-legge n.21 del 2012)

  • Acquisizione delle notifiche presentate dalle società ai sensi dell’articolo 1 e 2 del decreto-legge n.21 del 2012;
  • Adempimenti connessi alla gestione del procedimento istruttorio relativo alle notifiche;
  • Trattazione delle attività legate all’istruttoria procedimentale;
  • Interlocuzioni con le amministrazioni competenti;
  • Gestione delle attività susseguenti all’esercizio dei poteri speciali da parte del Governo sugli assetti societari nei settori di rilevanza strategica (opposizione all’acquisto di partecipazioni, veto all’adozione di delibere da parte degli organi societari, imposizione di prescrizioni e condizioni all’acquisto di partecipazioni);
  • Supporto ai Comitati di monitoraggio incaricati di vigilare sulle società nei confronti delle quali sono state esercitate i poteri speciali, sotto forma di imposizioni di prescrizioni e condizioni;
  • Comunicazioni con le Camere e con gli altri organi istituzionali;
  • Predisposizione della annuale Relazione al Parlamento sull’attività svolta dal Governo in materia di poteri speciali.

Supporto tecnico-amministrativo al Gruppo di coordinamento interministeriale (d.P.C.M. 6 agosto 2014), dove convergono i pareri delle amministrazioni coinvolte per la definizione dell’istruttoria tecnica, ai fini della proposta di esercizio o non esercizio dei poteri speciali

  • Supporto organizzativo e gestione logistico-funzionale delle riunioni di coordinamento interministeriale;
  • Definizione e predisposizione degli atti preliminari, infraprocedurali e conclusivi correlati alla gestione delle attività del Gruppo di coordinamento.

Trattazione degli atti di sindacato ispettivo proposti dal Parlamento, dei ricorsi e degli accessi documentali sulle materie di competenza

  • Adempimenti connessi alla trattazione degli atti di sindacato ispettivo;
  • Gestione dei ricorsi in sede ordinaria ed amministrativa e rapporti con l’Avvocatura generale dello Stato;
  • Predisposizione degli atti connessi all’accesso documentale ai sensi della legge n. 241 del 1990 e del diritto di accesso civico (FOIA) ai sensi del decreto legislativo n. 97 del 2016.

 


Per saperne di più