International Maritime Organization (IMO)

L’IMO è una delle Agenzie specializzate delle Nazioni Unite, volta a promuovere la cooperazione marittima tra i paesi membri e a garantire la sicurezza della navigazione e la protezione dell’ambiente marino.

A tal fine promuove l’elaborazione e l’adozione di convenzioni ed accordi su materie relative alla navigazione ed al trasporto via mare dei passeggeri e delle merci, nonché alle garanzie del trattamento degli equipaggi. I Paesi membri dell’IMO sono attualmente 168.

L’Italia è membro di tale Organismo ed è inclusa nel ristretto gruppo di 10 Paesi con più ampio tonnellaggio e maggiormente evoluti in tema di navigazione.

Tale riconoscimento deriva dal fatto che l’Italia è tra gli Stati che hanno ratificato il maggior numero di trattati attualmente in vigore nel settore del trasporto marittimo e possiede una flotta ampiamente rinnovata e tecnologicamente avanzata, che è garanzia di sicurezza della navigazione e di tutela dell’eco-sistema marino. Il nostro Paese è Parte contraente delle principali convenzioni in materia e, sulla base delle importazioni annue di prodotti petroliferi nel territorio nazionale, figura quale terzo Stato contribuente al Fondo (preceduto dal Giappone e dalla Corea).

Il quadro giuridico di riferimento è costituito dalla legge 27 maggio 1999, n. 177 – Adesione della Repubblica Italiana ai Protocolli emendativi delle Convenzioni del 1969 e del 1971 (adottati a Londra il 27 novembre 1992).


Per saperne di più

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri