Le sfide della pandemia per l’infanzia e l’adolescenza

19 Novembre 2020

Giovedì 19 novembre, alle ore 10.30, si terrà online sul sito del Dipartimento per le politiche della famiglia la celebrazione della Giornata nazionale per i diritti dell'infanzia e l'adolescenza 2020.

Alla diretta streaming con le conclusioni della  Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, prenderà parte anche una delegazione di tre ragazzi che, per Unicef Italia, presenteranno il report finale "The future we want". Il rapporto analizza le istanze di duemila giovani contenute nel "Manifesto degli adolescenti per il futuro post Covid 19",  progetto Unicef per la promozione del diritto di bambini e ragazzi ad essere ascoltati e a partecipare al processo decisionale sulle questioni che li riguardano.

“La Giornata nazionale per i diritti dell’infanzia e l’adolescenza assume quest'anno un significato ancora più importante - spiega la Ministra Bonetti -. I giorni che abbiamo vissuto e che viviamo lo testimoniano con più forza dell'indifferenza che ancora purtroppo silenzia nel dibattito pubblico le esigenze e le urgenze dei più piccoli. L'evento con il quale abbiamo deciso di celebrare questa ricorrenza ci consente di tenere accesi i riflettori sui diritti di bambini e ragazzi e di tornare ad affermarli e porli con forza al centro delle politiche e delle azioni che mettiamo in campo. C'è un'urgenza chiara da mettere a fuoco, in politica come nella società civile: saper vedere i diritti dei bambini e dei ragazzi, saper investire nel loro protagonismo, saper riconoscerli cittadini già oggi e non solo del futuro”.

La Giornata, istituita dalla legge n. 451 del 1997, celebra, il 20 novembre di ogni anno, l’adozione della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1989 e ratificata dal Governo italiano nel 1991: 54 articoli che definiscono i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, e i doveri delle comunità che se ne prendono cura.
Come previsto dalla legge, la celebrazione nasce d’intesa tra il Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei ministri e la Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, rappresentando un momento significativo per promuovere il dibattito pubblico sulle tutele dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel nostro Paese e sulle iniziative che devono essere assunte dalle istituzioni per dar seguito a quanto prescritto dalla stessa Convenzione ONU.

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri