Intervento di Conte al Forum Internazionale sulla Forestazione Urbana

Giovedì, 21 Novembre 2019

Due parole mi fa piacere dirle. Con molto piacere partecipo a questa iniziativa, anche perché la ritengo molto significativa e molto efficace anche sul piano concreto. Quindi, non ha solo un valore simbolico. Dobbiamo considerare, entro il 2030, 2/3 della popolazione mondiale, secondo le previsioni ONU vivrà in città. Le città occupano solo il 3% della superficie del pianeta ma consumano risorse per il 75%.

Ecco, da questo dato noi dobbiamo partire per comprendere che la strategia urbana che noi perseguiremo sarà determinante per il nostro futuro. Le città devono diventare protagoniste della transizione energetica, a partire dalla riduzione dei consumi energetici, a partire da un ricorso sempre più consistente all’uso di energie rinnovabili pulite; dovranno favorire sempre più la mobilità sostenibile, e dovranno anche lavorare e perseguire progetti di forestazione urbana.

La sfida è quella di piantare un albero ogni abitante, forse anche di più, potremmo essere ancora più ambiziosi.

Oggi è la giornata mondiale degli alberi, quindi l’iniziativa è stata programmata in coincidenza con questa ricorrenza che è stata istituita, se ben ricordo, nel 2013.

Gli alberi hanno un notevole valore economico, ma valgono molto di più, perché ci aiutano a prevenire il dissesto idrogeologico e ci consentono di programmare una qualità della vita migliore.

Quindi la gestione sostenibile delle foreste è un imperativo etico oltre che un’opportunità economica. Io condivido pienamente l’appello di Boeri rivolto a tutto il mondo della progettazione affinché la forestazione urbana venga integrata nella costruzione di un ampio numero di strutture nei centri urbani.

Oggi qui, da Milano, attraverso questa iniziativa “ForestaMi” voglio lanciare una proposta che è una forma di collaborazione sempre più integrata, sinergica con i Comuni, e non solo, anche con tutte le Constituencies, con tutti gli stakeholders coinvolti, per estendere il più possibile, realizzare il Parco Italia, che è un progetto tanto caro a Boeri.

So che l’Anci già a settembre aveva aderito alla Campagna “Un albero in più”, che è appunto l’ambizioso obiettivo di arrivare alla piantumazione di un albero per ogni cittadino.

Avrò la settimana prossima, il 27, un incontro a Palazzo Chigi con l’Assemblea dei Comuni. Ecco, al Presidente dell’Anci il Sindaco Decaro, e agli altri delegati, proporrò questa sinergia istituzionale. Studieremo il modo per portare aventi tutti insieme questo Progetto Italia.

Nel decreto clima c’é già attenzione per il tema della piantumazione e reimpianto di alberi; è stato detto prima, è stata letta una comunicazione, un saluto da parte del Ministro Costa, il decreto adesso è stato approvato al Senato ed è passato alla Camera. Ci sono circa 30 milioni, ricordo a memoria di nuove risorse finanziarie per questo obiettivo. E’ stato anche letto e anticipato nell’indirizzo di saluto del Ministro Costa anche di quell’altra iniziativa per cui ci sarà un comitato ad hoc, ogni anno per assegnare un premio “Capitale verde d’Italia” alla città che avrà presentato progetti di conversione green, quelli più innovativi ed efficaci. Anche qui, si parte da 3 milioni, le dotazioni non sono così consistenti, cospicue dal punto di vista finanziario, ma sono molto significative del progetto politico che stiamo portando avanti.

Noi stiamo governando, e non dimentichiamo mai, pur in una congiuntura economica internazionale che non ci è molto favorevole, non stiamo dimenticando che già oggi, non domani o dopodomani quando avremo molte più risorse (confidiamo), ma già oggi vogliamo dare la svolta, perché vogliamo anche ridare fiducia ai cittadini e speranza ai nostri figli, alle nuove generazioni, noi vogliamo un’Italia più verde, un’Italia più sostenibile, un’Italia più pulita.

Grazie


Per saperne di più

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri