Dpcm 10 marzo 2017, ordinanza Tar Lazio n. 8377/2018

2 Agosto 2018

Notifica per pubblici proclami ai sensi dell’ordinanza del TAR Lazio n. 8377/2018 in relazione al ricorso R.g. n.7687/2017 e ai motivi aggiunti proposti dal Comune di Ascoli Piceno, per l'annullamento:

  • del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso il 10 marzo 2017, pubblicato in G.U. n. 123 del 29.5.2017, recante “Disposizioni per l'attuazione dell'articolo 1, comma 439, della legge 11 dicembre 2016, n. 232. (Legge di bilancio 2017)” e della tabella D allegata;;
  • della nota del Ministero della Giustizia prot. m_dg.DOG.01/04/2016.0044798 di riscontro alla messa in mora e diffida a determinare, quantificare e corrispondere le spese sostenute dal Comune di Ascoli Piceno;
  • del provvedimento m_dg.DOG.10/08/2017.0151185.U, avente per oggetto: “Contributo ai Comuni per concorso alle spese di funzionamento degli uffici giudiziari sostenute sino al 31 agosto 2015 – Attuazione di quanto previsto dall’art. 3 comma 4 del D.P.C.M. 10.03.2017 (pubbl. in G.U. n. 123 del 29.5.2017”;
  • della nota del Ministero dell’interno – Dipartimento per gli affari interni e territoriali – Direzione centrale della finanza locale – prot. 92217 dell’1.8.2017;
  • della nota del Direttore generale risorse materiali e delle tecnologie del Ministero della giustizia – Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi m_dg.DOG.18/09/2017.0166235.U avente ad oggetto: “Art. 3 comma 4, D.P.C.M. 10 marzo 2017 di attuazione art. 1, comma 439, Legge 11 dicembre 2016, n. 232 – Contributo ai Comuni per concorso alle spese sostenute per uffici giudiziari fino al 31 agosto 2015”;
  • di ogni altro atto presupposto, connesso e conseguente.

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri