Consiglio dei Ministri n. 1

5 Settembre 2019

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, giovedì 5 settembre 2019, alle ore 11.48, a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Giuseppe Conte.

*****
Il Presidente Conte ha aperto il Consiglio dei Ministri con un sentito ringraziamento al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il Presidente ha quindi rivolto gli auguri di buon lavoro ai Ministri e ha formulato la proposta di nomina a Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dell’on. Riccardo Fraccaro, con le funzioni di Segretario del Consiglio medesimo. Il Consiglio ha condiviso la proposta del Presidente e il Sottosegretario Fraccaro ha quindi prestato giuramento e assunto le proprie funzioni.

Il Presidente Conte ha, altresì, conferito ai Ministri senza portafoglio i seguenti incarichi specifici:

  • per i rapporti con il Parlamento, all’on. dott. Federico D’Incà;
  • per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, alla prof.ssa Paola Pisano;
  • per la pubblica amministrazione, alla on. dott.ssa Fabiana Dadone;
  • per gli affari regionali e le autonomie, all’on. prof. Francesco Boccia;
  • per il Sud e la coesione territoriale, al dott. Giuseppe Luciano Calogero Provenzano;
  • per le politiche giovanili e lo sport, all’on. Vincenzo Spadafora;
  • per le pari opportunità e la famiglia, alla prof.ssa Elena Bonetti;
  • per gli affari europei, al sig. Vincenzo Amendola.

*****

GOLDEN POWER

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli, a norma dell’articolo 1-bis del decreto-legge 15 marzo 2012, n. 21, ha deliberato:

  • l’esercizio dei poteri speciali in relazione alla informativa notificata dalla società LINKEM S.p.a. relativa a contratti o accordi aventi ad oggetto l’acquisto di beni e servizi relativi alla progettazione, alla realizzazione, alla manutenzione e alla gestione delle reti inerenti i servizi di comunicazione elettronica a banda larga su tecnologia 5G e acquisizione di componenti ad alta intensità tecnologica funzionali alla predetta realizzazione o gestione;
  • l’esercizio di poteri speciali, con condizioni e prescrizioni, in relazione all’operazione notificata dalla società Vodafone S.p.a. consistente in accordi aventi ad oggetto l’acquisto di beni e servizi per la realizzazione e la gestione di reti di comunicazione elettronica basate sulla tecnologia 5G;
  • l’esercizio dei poteri speciali in relazione all’informativa notificata dalla società TIM S.p.a. relativa agli accordi conclusi prima del 26 marzo relativi ad apparati e sistemi di comunicazione rispetto ai quali la tecnologia 5G può essere considerata una naturale evoluzione;
  • l’esercizio dei poteri speciali, con prescrizioni, in relazione all’informativa notificata dalla società Wind Tre S.p.a. circa gli accordi stipulati con la società Huawei, aventi ad oggetto l’acquisto di beni e servizi per la realizzazione e la gestione di reti di comunicazione elettronica basate sulla tecnologia 5G;
  • l’esercizio dei poteri speciali in relazione all’informativa notificata dalla società FASTWEB S.p.a. relativa all’acquisto dalla società ZTE Corporation degli apparati relativi alle componenti radio per la realizzazione dell’ultima tratta della rete 5G FWA.

*****

NOMINE

Il Presidente Giuseppe Conte ha informato il Consiglio dei Ministri di aver designato l’on. Paolo Gentiloni per la nomina a Commissario europeo.

*****
LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato nove leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha deliberato:

  • di impugnare la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 9 del 08/07/2019, recante “Disposizioni multisettoriali per esigenze urgenti del territorio regionale”, in quanto numerose disposizioni sono risultate eccedere dalle competenze Statutarie della Regione. In particolare: alcune norme violano la competenza esclusiva statale in materia di tutela dell’ambiente, di cui all’articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione; talune disposizioni in materia di immigrazione appaiono discriminatorie, in contrasto con i principi di cui all’articolo 3 della Costituzione e in violazione della competenza esclusiva statale nella materia di cui all’articolo 117, secondo comma lettera b) della Costituzione; una previsione in materia di strutture di primo intervento sanitario risultano in contrasto con previsioni statali espressione della competenza in materia di livelli essenziali delle prestazioni e costituenti principi fondamentali in materi di tutela della salute, in violazione dell’articolo 117, secondo comma lettera m) e terzo comma della Costituzione; infine altre norme, riguardanti il rapporto di lavoro del personale regionale, invadono la materia dell’ordinamento civile, in violazione dell’articolo 117, secondo comma, lettera l), della Costituzione, ponendosi altresì in contrasto con le disposizioni statali volte a costituire principi generali di coordinamento della finanza pubblica, in violazione dell’art. 117, terzo comma, della Costituzione;
  • di non impugnare
    1. la legge della Provincia di Bolzano n. 3 del 09/07/2019, recante “Semplificazioni negli appalti pubblici”;
    2. la legge della Regione Campania n. 12 del 08/07/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 11 aprile 2019, n. 3 (Disposizioni volte a promuovere e a tutelare il rispetto ed il benessere degli animali d’affezione e a prevenire il randagismo)”;
    3. la legge della Regione Campania n. 13 del 08/07/2019, recante “Norme in materia di riduzione dalle esposizioni alla radioattività naturale derivante dal gas radon in ambiente confinato chiuso”;
    4. la legge della Regione Campania n. 14 del 08/07/2019, recante “Salvaguardia e valorizzazione del patrimonio linguistico napoletano”;
    5. la legge della Regione Toscana n. 42 del 12/07/2019, recante “Disposizioni urgenti per lo svolgimento di funzioni oggetto della sentenza della Corte costituzionale 129/2019. Modifiche alla l.r. 22/2015”;
    6. la legge della Regione Lazio n. 11 del 12/07/2019, recante “Disposizioni per la disciplina e la promozione dei biodistretti”;
    7. la legge della Regione Abruzzo n. 20 del 16/07/2019, recante “Celebrazione del Centenario dell'impresa di Fiume guidata dal poeta abruzzese Gabriele D’Annunzio”;
    8. la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 10 del 08/07/2019, recante “Istituzione della “Giornata in ricordo della tragedia del Vajont” e del riconoscimento “Memoria del Vajont”.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore 13.06.
 

Provvedimenti
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Conferimento dei seguenti incarichi ai Ministri senza portafoglio: - all'on. dott. Federico D'INCA' i rapporti con il Parlamento; - alla dr.ssa Paola PISANO l'innovazione tecnologica e la digitalizzazione; - all'on. dr.ssa Fabiana DADONE la pubblica amministrazione; - all'on prof. Francesco BOCCIA gli affari regionali e le autonomie; - al dr. Giuseppe PROVENZANO il sud; - all'on. Vincenzo SPADAFORA le politiche giovanili e lo sport; - alla prof.ssa Elena BONETTI le pari opportunità e la famiglia; - al sig. Vincenzo AMENDOLA gli affari europei.
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: Nomina dell'on. dott. Riccardo FRACCARO a Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, con le funzioni di Segretario del Consiglio dei ministri.

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri