Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n.62

3 Settembre 2020

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, giovedì 3 settembre 2020, alle ore 20.00 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Riccardo Fraccaro.

*****

AVVIO DELL’ANNO SCOLASTICO, TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E SOSTEGNO ALL’ECONOMIA DELLE ISOLE PELAGIE

Disposizioni urgenti per far fronte a esigenze indifferibili connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e dei ministri competenti, ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per far fronte a esigenze indifferibili connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Il testo interviene in diversi ambiti, al fine di garantire il regolare avvio dell’anno scolastico, rimodulare e garantire il trasporto pubblico locale e misure di sostegno alle isole Pelagie.

1. Misure per l’avvio dell’anno scolastico

Il testo, al fine di facilitare le procedure per il reperimento di spazi per garantire il corretto e regolare avvio dell’anno scolastico 2020-2021 nel rispetto del distanziamento fisico imposto dalle linee guida del Comitato tecnico-scientifico, consente di utilizzare, per le annualità 2020 e 2021, le risorse disponibili attualmente destinate alla copertura dei canoni di locazione a disposizione dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) per il programma di investimento scuole innovative e poli dell’infanzia anche per le aree interne, ancora in fase preliminare, finalizzandole prioritariamente alle spese per affitti di spazi e relative spese di conduzione e adattamento alle esigenze didattiche e noleggio di strutture temporanee.
Inoltre, le nuove norme semplificano l’assegnazione delle risorse per il rifinanziamento di interventi urgenti in materia di sicurezza per l’edilizia scolastica stanziate con il decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, che, per un ammontare complessivo pari a euro 25 milioni, vengono destinate a supportare gli enti locali in interventi urgenti per lavori finalizzati, in particolare, all’adeguamento e all’adattamento a fini didattici degli ambienti e degli spazi, anche assunti in locazione.
Sono previste, inoltre, misure in materia di smart working e congedi straordinari per i genitori di figli minori di quattordici anni nei casi di quarantena obbligatoria dei figli.

2. Trasporto pubblico locale

In considerazione dell’evoluzione della situazione pandemica e della necessità di rimodulare il servizio di trasporto pubblico locale, compreso il trasporto scolastico, in modo da garantire che lo stesso sia erogato in coerenza con le misure di contenimento della diffusione del COVID–19, si prevede per le Regioni e le Province autonome e per gli enti locali la possibilità di utilizzare, per il finanziamento di servizi di trasporto aggiuntivi, le risorse previste dal “decreto agosto” (decreto 14 agosto 2020, n. 104), relative all’incremento del sostegno al trasporto pubblico locale e al Fondo per l’esercizio delle funzioni degli enti locali. 
Al contempo, si introducono misure finalizzate a consentire l’immediato utilizzo delle risorse previste da parte di ciascuna Regione, Provincia autonoma o ente locale.

3. Misure per il Comune di Lampedusa e Linosa

In considerazione dell’andamento dei flussi migratori e delle conseguenti misure di sicurezza sanitaria necessarie per la prevenzione del contagio da COVID-19, il testo prevede, per i soggetti che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio del Comune di Lampedusa e Linosa, la sospensione fino al 21 dicembre 2020 dei versamenti dei tributi nonché dei contributi previdenziali ed assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali.

*****

RIORGANIZZAZIONE DEI MINISTERI DELL’ISTRUZIONE E DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

1. Regolamento concernente l’organizzazione del Ministero dell’istruzione (decreto del Presidente del Consiglio dei ministri – esame preliminare)
2. Regolamento recante l’organizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministero dell’istruzione (decreto del Presidente del Consiglio dei ministri – esame preliminare)
3. Regolamento recante organizzazione del Ministero dell’università e della ricerca (decreto del Presidente del Consiglio dei ministri – esame preliminare)
4. Regolamento recante l’organizzazione degli uffici di diretta collaborazione del Ministro dell’università e della ricerca (decreto del Presidente del Consiglio dei ministri – esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame preliminare, quattro regolamenti, da adottarsi con altrettanti decreti del Presidente del Consiglio dei ministri, concernenti l’organizzazione del Ministero dell’istruzione e del Ministero dell’università e della ricerca, nonché degli uffici di diretta collaborazione dei rispettivi ministri.
Le innovazioni si sono rese necessarie in seguito alla soppressione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, avvenuta con il decreto-legge 9 gennaio 2020, n. 1, e alla istituzione dei due nuovi Ministeri, con le conseguenti variazioni della rispettiva dotazione organica. 
Il nuovo disegno organizzativo del Ministero dell’istruzione prevede due distinte strutture dipartimentali, una riferita all’istruzione e l’altra a organizzazione, sistemi informativi, personale e bilancio, che assicurano l’esercizio organico e integrato delle rispettive funzioni. Quello del Ministero dell’università e della ricerca prevede l’articolazione in cinque direzioni generali, coordinate da un segretario generale e, rispetto al precedente provvedimento organizzativo, che ripartiva le competenze relative alla missione dell’istruzione universitaria in ragione del tipo di istituzione vigilata (atenei oppure istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica), adotta una ripartizione basata sulla tipologia di funzioni esercitate, distinguendo in particolare tra quelle riguardanti la programmazione e la gestione delle risorse nonché la governance delle istituzioni della formazione superiore da un lato e, dall’altro, quelle riguardanti gli ordinamenti didattici, gli studenti e il diritto allo studio.

*****

POLITICA DI COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO 2019-2021

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari esteri e la cooperazione internazionale Luigi Di Maio, ha approvato il Documento triennale di programmazione e di indirizzo della politica di cooperazione allo sviluppo 2019-2021, a norma dell’articolo 12 della legge di riforma della cooperazione allo sviluppo (legge 11 agosto 2014, n. 125). Il documento illustra il contesto interno e internazionale della politica di cooperazione, indicando le priorità, gli strumenti e le modalità di intervento.

*****

PROVVEDIMENTI DI PROTEZIONE CIVILE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha deliberato:
- l’ulteriore stanziamento di 260.000 euro per la realizzazione degli interventi nel territorio dei comuni di Lipari, di Santa Marina Salina e di Malfa dell’arcipelago delle isole Eolie, in provincia di Messina, a seguito delle forti mareggiate che si sono verificare nel mese di dicembre 2019;
- la proroga, per dodici mesi, dello stato di emergenza già deliberato nei territori delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia interessati dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati il 22 giugno 2019.

*****

INFORMATIVA

È stata svolta una informativa nella quale si è dato conto dell’individuazione di Milano come città candidata ad ospitare il Tribunale unificato dei brevetti.

*****

GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha deliberato l’accettazione della rinuncia della Regione Lazio al giudizio per l’illegittimità costituzionale dell’articolo 25-septies, commi 1, 2 e 3, del decreto-legge 23 ottobre 2018 n. 119, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136.

*****

DELIBERAZIONI A NORMA DEL TESTO UNICO SUGLI ENTI LOCALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, in ragione della necessità di proseguire l’opera di risanamento dagli accertati condizionamenti da parte della criminalità organizzata, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267), ha deliberato la proroga per sei mesi dello scioglimento dei Consigli comunali di Palizzi e di Stilo, entrambi in provincia di Reggio Calabria.

*****

NOMINE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, ha deliberato l’avvio della procedura per la nomina di Nicola ZACCHEO a Presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti e di Carla RONCALLO e Francesco PAROLA a componenti della medesima Autorità.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato trenta leggi delle Regioni e delle Province autonome, e ha quindi deliberato:

di impugnare

  1. la legge della Regione Lombardia n. 15 del 08/07/2020, recante “Sicurezza del personale sanitario e sociosanitario”, in quanto l’articolo 4, comma 1, riguardante la dislocazione dei presidi di ordine e sicurezza pubblica, invade le materie “ordine pubblico e sicurezza” e “ordinamento ed organizzazione amministrativa dello Stato” riservate alla competenza legislativa esclusiva statale, violando l’articolo 117, secondo comma, lettere g) e h), della Costituzione;
  2. la legge della Regione Abruzzo n. 16 del 09/07/2020, recante “Modifiche alla legge regionale 6 aprile 2020, n. 9 (Misure straordinarie ed urgenti per l’economia e l’occupazione connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19) in attuazione del principio di leale collaborazione e ulteriori disposizioni”, in quanto le disposizioni di cui all'articolo 1, comma 1, lettere a) e d), risultano prive di copertura finanziaria, in violazione dell’articolo 81, terzo comma, della Costituzione;
  3. la legge della Regione Toscana n. 61 del 15 luglio 2020, recante “Gestione e tutela della fauna selvatica sul territorio regionale. Modifiche alla l.r. 3/1994”, in quanto le disposizioni contenute negli articoli 24 e 30 in materia di prelievo violano la competenza esclusiva statale in materia di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, di cui all’articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione; 
  4. la legge della Regione Puglia n. 21 del 7 luglio 2020, recante “Istituzione del servizio di psicologia di base e delle cure primarie”, in quanto l’articolo 2, comma 3, riguardante il personale sanitario, invade la competenza esclusiva statale in materia di ordinamento civile e si pone in contrasto con i principi fondamentali della legislazione statale in materia di coordinamento della finanza pubblica, in violazione dell’articolo 117, secondo comma, lettera l), e terzo comma, della Costituzione;

di non impugnare

  1. la legge la legge della Regione Abruzzo n. 17 del 09/07/2020, recante “Modifiche alla legge regionale 20 maggio 2008, n. 6 (Disposizioni in materia di tutela delle piante di olivo adulte ai fini della loro classificazione, recupero e cessione. Disciplina concernente l’abbattimento e l’espianto di alberi d’olivo)”;
  2. la legge della Regione Abruzzo n. 18 del 09/07/2020, recante “Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 27 aprile 2017, n. 28 (Gestione della fauna ittica e disciplina della pesca nelle acque interne)”;
  3. la legge della Regione Campania n. 23 del 15/07/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale n. 298 del 15 giugno 2020. Importo complessivo Euro 3.897.005,01”;
  4. la legge della Regione Campania n. 24 del 15/07/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale n. 299 del 15 giugno 2020. Importo complessivo Euro 6.010,68.”;
  5. la legge della Regione Campania n. 25 del 15/07/2020, recante “Riconoscimento di debito fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 come modificato dal decreto legislativo 10 agosto 2014, n. 126 e dal decreto legge 30 aprile 2019, n. 34 convertito con modificazioni dalla legge 28 giugno 2019, n. 58. Delibera di Giunta regionale n. 300 del 15 giugno 2020. Importo complessivo Euro 117.962,08”;
  6. la legge della Regione Campania n. 26 del 15/07/2020, recante “Disposizioni per favorire l’accesso delle persone con disabilità alle aree demaniali destinate alla balneazione”;
  7. la legge della Regione Campania n. 27 del 15/07/2020, recante “Misure di semplificazione in materia di spettacolo. Modifiche alla legge regionale 15 giugno 2007, n. 6 (Disciplina degli interventi regionali di promozione dello spettacolo)”;
  8. la legge della Regione Campania n. 28 del 15/07/2020, recante “Modifiche alla legge regionale 27 marzo 2009, n. 4 (Legge elettorale)”;
  9. la legge della Regione Campania n. 29 del 15/07/2020, recante “Modifiche alla legge regionale 11 novembre 2019, n. 21 (Riconoscimento e potenziamento del soccorso in ambiente impervio)”;
  10. la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 14 del 10/07/2020, recante “Disposizioni in materia di paesaggio, di urbanistica e di edilizia. Modifiche alle leggi regionali 5/2007, 19/2009, 22/2009”;
  11. la legge della Regione Liguria n. 12 del 06/07/2020, recante “Norme per l’attuazione dello Statuto in materia di iniziativa popolare e referendum e procedure per l’istituzione di nuovi comuni e per la modificazione delle circoscrizioni e delle denominazioni comunali”;
  12. la legge della Regione Liguria n. 13 del 06/07/2020, recante “Promozione dell’istituzione delle comunità energetiche”;
  13. la legge della Regione Liguria n. 14 del 06/07/2020, recante “Istituzione della giornata regionale di sensibilizzazione sul tumore al seno metastatico”;
  14. la legge della Regione Liguria n. 15 del 10/07/2020, recante “Disciplina in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali e norme relative alla tumulazione degli animali di affezione”;
  15. la legge della Regione Liguria n. 16 del 13/07/2020, recante “Sospensione temporanea della presentazione di domande per grandi strutture di vendita e centri commerciali di cui alla legge regionale 2 gennaio 2007, n. 1 (Testo unico in materia di commercio) e modifiche alla legge regionale 7 novembre 2013, n. 33 (Disciplina del sistema di trasporto pubblico regionale e del Piano regionale integrato delle infrastrutture, della mobilità e dei trasporti (PRIIMT) e alla legge regionale 4 agosto 2006, n. 20 (Nuovo ordinamento dell’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente Ligure e riorganizzazione delle attività e degli organismi di pianificazione, programmazione, gestione e controllo in campo ambientale)”;
  16. la legge della Regione Toscana n. 57 del 10/07/2020, recante “Modifiche alla legge regionale 6 luglio 2020, n. 53 (Misure di sostegno alle società sportive dilettantistiche che gestiscono impianti sportivi)”;
  17. la legge della Regione Toscana n. 58 del 10/07/2020, recante “Intervento straordinario ed urgente per fronteggiare le gravi conseguenze economiche relative alla chiusura del “Ponte degli Alberghi” e del “Ponte dei Mandrini” nel territorio della Provincia di Pistoia”;
  18. la legge della Regione Toscana n. 59 del 10/07/2020, recante “Intervento straordinario ed urgente per fronteggiare le gravi conseguenze economiche relative al crollo del Viadotto di Albiano sul Fiume Magra che collega l’abitato di Santo Stefano di Magra (SP) con l’abitato del Comune di Aulla (MS)”;
  19. la legge della Regione Basilicata n. 22 del 15/07/2020, recante “Disposizioni in materia di ricerca e coltivazione delle acque minerali e termali. Sospensione dell'applicazione dell'articolo 6 della Legge regionale 20 marzo 2020, n. 10”;
  20. la legge della Regione Basilicata n. 23 del 15/07/2020, recante “Disciplina temporanea causa emergenza Covid modalità di svolgimento delle vendite di fine stagione”;
  21. la legge della Regione Basilicata n. 24 del 15/07/2020, recante “Modifiche alla legge regionale 4 dicembre 2018, n. 50 (Diritto allo studio e sostegno all’apprendimento permanente nel corso della vita attiva)”;
  22. la legge della Regione Marche n. 29 del 09/07/2020, recante “Modifiche alla legge regionale 12 novembre 2012, n. 31 “Norme in materia di gestione dei corsi d’acqua”;
  23. la legge della Regione Lombardia n. 16 del 16/07/2020, recante “Ratifica delle variazioni di Bilancio adottate dalla Giunta regionale in via d’urgenza ai sensi dell’articolo 109, comma 2 bis, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Proroga dei termini per l’adozione di decreti legislativi) convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27”;
  24. la legge della Regione Toscana n. 60 del 15/07/2020, recante “Attività europee e di rilievo internazionale della Regione Toscana. Modifiche alla l.r. 26/2009”;
  25. la legge della Regione Calabria n. 15 del 20/07/2020, recante “Disposizioni transitorie sulla l.r. 3/2009 recante “disposizioni regionali sui bandi relativi a finanziamenti in materia di programmazione unitaria”;
  26. la legge della Regione Umbria n. 6 del 16/07/2020, recante “Ulteriori modificazioni ed  integrazioni alla legge regionale 23 dicembre 2013, n. 30 (Disciplina del sistema regionale di istruzione e formazione professionale.

Infine, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la rinuncia all’impugnativa della legge della Provincia autonoma di Bolzano n. 6 del 01/08/2019, recante: “Assestamento del bilancio di previsione della Provincia autonoma di Bolzano per l’anno finanziario 2019 e per il triennio 2019-2021”, in quanto la norma impugnata è stata sostituita da una successiva legge della Provincia autonoma.

*****
Il Consiglio dei Ministri è terminato alle 21.50.

Provvedimenti
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Regolamento concernente l'organizzazione del Ministero dell'istruzione. ESAME PRELIMINARE
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Regolamento recante l'organizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministero dell'istruzione. ESAME PRELIMINARE
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Regolamento recante l'organizzazione degli uffici di diretta collaborazione del Ministro dell'università e della ricerca. ESAME PRELIMINARE
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Regolamento recante organizzazione del Ministero dell'università e della ricerca. ESAME PRELIMINARE
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: Proroga dello scioglimento del del Consiglio comunale di Stilo (RC), a norma dell'articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA: Proroga dello scioglimento del Consiglio comunale di Palizzi (RC), a norma dell'articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.
  • DECRETO-LEGGE: Disposizioni urgenti per far fronte a indifferibili esigenze finanziarie e di sostegno per l'avvio dell'anno scolastico, connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.
  • DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Ulteriore stanziamento per la realizzazione degli interventi nel territorio dei comuni di Lipari, di Santa Marina Salina e di Malfa dell'arcipelago delle isole Eolie, in provincia di Messina, a seguito delle forti mareggiate che si sono verificare nel mese di dicembre 2019.
  • DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI: Proroga dello stato di emergenza nei territori delle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia interessati dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nel giorno 22 giugno 2019.

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri