Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 77

20 Novembre 2020

Il Consiglio dei Ministri si è riunito venerdì 20 novembre 2020, alle ore 11.10 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Riccardo Fraccaro.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato quattro leggi delle Regioni e delle Province autonome e ha quindi deliberato:

  • di impugnare
    1. la legge della Regione Puglia n. 30 del 21/09/2020, recante “Istituzione dei parchi naturali regionali ‘Costa Ripagnola’ e Mar Piccolo’”, in quanto le disposizioni contenute nell’articolo 8, comma 6, nell’articolo 9, comma 1, lettere f), g) e h), nell’articolo 25, comma 5, e nell’articolo 26, comma 1, lettere g), h) e i), disciplinano gli interventi consentiti all’interno di parchi in modo difforme e peggiorativo rispetto a quanto stabilito nel vigente PPTR (Piano Paesaggistico Territoriale Regionale), e prevedono interventi di bonifica ambientale non coordinati con quelli stabiliti dallo Stato, in contrasto con l’articolo 145, comma 3, del Codice dei beni culturali e del paesaggio, nonché con gli articoli da 239 a 245 del Codice dell’ambiente, violando così l’articolo 117, secondo comma, lettera s), della Costituzione;
    2. la legge della Regione Sardegna n. 24 dell’11/09/2020, recante “Riforma del sistema sanitario regionale e riorganizzazione sistematica delle norme in materia. Abrogazione della legge regionale n. 10 del 2006, della legge regionale n. 23 del 2014 e della legge regionale n. 17 del 2016 e di ulteriori norme di settore”, in quanto l’articolo 11, comma 2, l’articolo 13, comma 1, e l’articolo 47, comma 9 – riguardanti, rispettivamente, la nomina dei direttori generali delle aziende sanitarie, gli elenchi regionali degli idonei alle cariche di vertice aziendali e la nomina dei commissari straordinari delle aziende sanitarie – invadono la competenza concorrente statale con riferimento ai principi fondamentali dettati nella materia della tutela della salute, di cui all’articolo 117, terzo comma, della Costituzione; 
  • di non impugnare
    1. la legge della Regione Sardegna n. 26 del 05/10/2020, recante “Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera e) del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42) e successive modifiche ed integrazioni”;
    2. la legge della Regione Sardegna n. 27 del 05/10/2020, recante “Implementazione di ulteriori servizi di trasporto pubblico locale e scolastico al fine di fronteggiare l’emergenza da COVID-19”.

Infine, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la rinuncia parziale all’impugnativa della legge della Regione Toscana n. 2 del 3/1/2020, recante “Disposizioni sul circuito automobilistico e motociclistico situato nel Comune di Scarperia e San Piero. Modifiche alla l.r. 48/1994 e alla l.r. 89/1998”, in quanto le disposizioni impugnate sono state modificate con legge regionale successiva, pur residuando la questione relativa alla mancata indicazione delle emissioni sonore derogabili.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle 11.20.
 

Provvedimenti
  • DECRETO-LEGGE: Misure finanziarie urgenti connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19
  • RELAZIONE al Parlamento ai sensi dell'articolo 6 della legge 24 dicembre 2012, n. 243.

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri