Agricoltura: firmato il decreto "terrevive"

31 Luglio 2014

Firmato dal Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina il decreto "terrevive", che consente la messa in vendita o in locazione di 5.500 ettari di terreni agricoli pubblici, con prelazione agli under 40, in attuazione dell'art. 66, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27.

 

Il provvedimento, emanato di concerto con il Ministero dell'Economia e delle Finanze, individua i terreni coinvolti che appartengono al Demanio per 2480 ettari, al Corpo forestale dello Stato per 2148 ettari, al Cra - Consiglio per la ricerca e sperimentazione in agricoltura per 882 ettari. Ai terreni alienati o locati non potrà essere attribuita una destinazione urbanistica diversa da quella agricola prima di 20 anni dalla trascrizione dei contratti nei pubblici registri immobiliari.

Le terre saranno concesse in affitto o cedute da settembre, con prelazione per i giovani e con procedure trasparenti. Per la vendita di terreni che hanno un valore superiore ai 100 mila euro si procederà tramite asta pubblica. Al di sotto dei 100.000 euro si farà ricorso a procedure negoziate, con pubblicazione dell’elenco dei terreni sulla stampa e sul sito dell’Agenzia del Demanio e aggiudicazione alla migliore offerta rispetto alla base di partenza.

Fonte: Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali