Contratti Istituzionali di Sviluppo

Il Contratto di sviluppo è uno strumento agevolativo dedicato al sostegno di programmi di investimento produttivi strategici ed innovativi di grandi dimensioni.

Capitanata di Foggia 

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il 20 febbraio 2019 il Decreto  istitutivo del Tavolo Istituzionale per il "Contratto Istituzionale di sviluppo per l’area di Foggia".

Il 13 agosto, nel corso di una cerimonia svolta alla Prefettura di Foggia, il CIS è stato firmato. "Sono orgoglioso oggi di apporre la mia firma sul Contratto istituzionale di sviluppo per la Capitanata, che ritengo uno strumento normativo, innovativo, sul quale il Governo ha puntato molto e che direi è una delle cifre forse più caratteristiche della politica che abbiamo sin qui perseguito, in particolare per il nostro mezzogiorno. È un contratto sì ma anche una pagina significativa per il rilancio di questo territorio", ha detto il Presidente Conte nel corso del suo intervento.

La strategia di sviluppo e i tavoli istituzionali

La strategia di sviluppo del Cis Capitanata si basa innanzitutto sulla valorizzazione delle eccellenze locali (culturali, naturalistiche, eno-gastronomiche, artigianali e produttive) e mira a dare concreta attuazione al potenziale territoriale ancora non pienamente espresso attraverso la realizzazione di interventi strategici, funzionalmente connessi tra di loro.

La firma del Decreto istitutivo ha fatto seguito alla visita dello scorso 27 dicembre a Foggia. In quell’occasione il Presidente Conte, accompagnato dal Ministro per il Sud, Barbara Lezzi, e dall’Amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, ha incontrato presso la prefettura le istituzioni locali. “Con questo contratto istituzionale di sviluppo - ha spiegato allora il Presidente del Consiglio - vogliamo rilanciare questo territorio, ricco di tradizioni culturali, di bellezze naturali, archeologiche, sia dal punto di vista della crescita economica sia dal punto di vista dello sviluppo sociale”. 

I 43 progetti immediatamente realizzabili

Il Tavolo istituzionale si è insediato l'8 aprile a Palazzo Chigi con il compito di elaborare le strategie utili per attuare il programma straordinario di valorizzazione e sviluppo della Capitanata.

La seconda riunione si è svolta il 24 aprile, la terza l'8 maggio, la quarta il 24 giugno e a conclusione di questa il Presidente Conte ha dichiarato: “Questa sera abbiamo dato il via libera al primo gruppo di 43 progetti immediatamente realizzabili del Cis per la Capitanata, avviati con i 280 milioni di euro già deliberati dal Cipe e che attiveranno investimenti per 534 milioni di euro. Il Tavolo, presieduto dal Presidente Conte, prevede altri undici componenti, in rappresentanza delle Istituzioni coinvolte, ovvero i ministri per il Sud, dello Sviluppo economico; degli Interni, dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, delle Infrastrutture e trasporti, per i Beni e le attività culturali, delle Politiche agricole alimentari forestali e del turismo, inoltre Regione Puglia, Provincia di Foggia, Comune di Foggia, Invitalia.

Le proposte progettuali

Dopo un lavoro di confronto con gli attori territoriali, che, su impulso del Presidente del Consiglio, è stato svolto da Invitalia, sono pervenute 120 proposte progettuali per i settori: ambiente, infrastrutture, sviluppo economico e produttivo, turismo, cultura e valorizzazione risorse naturali.

Il cronoprogramma e il monitoraggio

Tra i compiti del Tavolo, l’individuazione degli interventi già attivati e dotati di copertura finanziaria; dello stato di avanzamento delle opere in corso; degli ulteriori interventi strategici non dotati di copertura finanziaria. Per ogni intervento, il CIS Capitanata individuerà il cronoprogramma, i criteri di valutazione e monitoraggio delle attività svolte, le responsabilità dei contraenti. Soggetto attuatore del CIS sarà Inivitalia, l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa.

Pubblicato il: 29 Marzo 2019
Aggiornato il: 13 Agosto 2019