Brexit, l'uscita del Regno Unito dall'Ue

Il 29 marzo 2017 il Regno Unito, a seguito del referendum del 23 giugno 2016, ha notificato l’intenzione di recedere dall’Unione europea a norma dell’articolo 50 del Trattato sull’UE. L’articolo invocato concede due anni di tempo per negoziare i dettagli dell'uscita, periodo questo che può essere esteso con il consenso di tutti gli Stati membri dell'Unione.

Dopo circa un anno e mezzo di lavoro tra i negoziatori dell’Unione europea e quelli britannici, il 25 novembre 2018 il Consiglio europeo straordinario “art.50” ha dato il via libera all’accordo di recesso per l’uscita del Regno Unito dall’UE e approvato la Dichiarazione Politica sul quadro delle future relazioni. Si tratta di un’intesa che consentirebbe di gestire il recesso britannico in modo ordinato e in termini chiari per cittadini e imprese, prevedendo, dopo l’uscita (al momento prevista il 31 ottobre 2019 dopo una proroga dell’iniziale termine del 29 marzo al 12 aprile 2019), anche un periodo transitorio al 31 dicembre 2020.

Tuttavia, tenuto conto dell’incertezza che ancora caratterizza il processo di ratifica del Regno Unito e i tre voti negativi della Camera dei Comuni sulla ratifica dell’accordo (15 gennaio, il 12 e il 28 marzo 2019), la Commissione europea ha avviato e finalizzato anche preparativi paralleli per il caso di recesso senza accordo e ha chiesto agli Stati membri un approccio unitario attraverso un piano di emergenza collettivo improntato al calendario proposto e basato sul piano suggerito nella Comunicazione del 13 novembre 2018

Salvo, infatti, che:

  • un accordo di recesso ratificato preveda una data diversa
  • o che vi sia una revoca unilaterale della notifica di recesso
  • o che, a norma dell’art. 50, par. 3, del TUe, il Consiglio europeo all’unanimità decida, d’intesa con il Regno Unito, di posporre ulteriormente la cessazione dell’applicazione dei trattati,

la totalità del diritto primario e derivato dell’Unione cesserà di applicarsi al Regno Unito alle ore 00.00 del 1 novembre 2019 (ora dell’Europa centrale).

Pubblicato il: 11 Settembre 2019
Aggiornato il: 11 Settembre 2019