Governo Andreotti III

III Governo Andreotti (29.07.1976 - 11.03.1978)
Coalizione politica: DC
VII Legislatura
Presidente del Consiglio
Giulio Andreotti
Sottosegretari alla Presidenza del Consiglio dei ministri
Franco Evangelisti (segretario del Consiglio dei Ministri)
Pier Giorgio Bressani (problemi della pubblica amministrazione)
Gian Aldo Arnaud (problemi della stampa)
Ignazio Vincenzo Senese (interventi nel Mezzogiorno)
Ministri senza portafoglio
Luigi Ciriaco De Mita (interventi straordinari per il Mezzogiorno)
Affari esteri
Arnaldo Forlani
Sottosegretari:
Franco Foschi
Luciano Radi
Interno
Francesco Cossiga
Sottosegretari
Clelio Darida
Giuseppe Zamberletti (accettate dimissioni con Dpr 15 settembre 1977 - G.U. 21 settembre 1977 n.257)
Nicola Lettieri
Grazia e giustizia
Francesco Paolo Bonifacio
Sottosegretari
Renato Dell'Andro
Edoardo Speranza
Bilancio e programmazione economica
Tommaso Morlino (con l'incarico per le regioni)
Sottosegretari
Vincenzo Scotti
Finanze
Filippo Maria Pandolfi
Sottosegretari
Giuseppe Azzaro
Carmelo Santalco
Rodolfo Tambroni Armaroli
Tesoro
Gaetano Stammati
Sottosegretari
Lucio Gustavo Abis
Renato Corà
Antonio Mario Mazzarrino
Difesa
Vito Lattanzio (accettate dimissioni da ministro della difesa e nominato ministro dei trasporti e ad interim della Marina Mercantile con Dpr 18 settembre 1977 - G.U. 24 settembre 1977 n.261)
Attilio Ruffini (nominato ministro della difesa cessando dalla carica di ministro dei trasporti e ad interim della Marina Mercantile con Dpr 18 settembre 1977 - G.U. 24 settembre 1977 n.261)
Sottosegretari
Giuseppe Caroli
Carlo Pastorino
Amerigo Petrucci
Pubblica istruzione
Franco Malfatti
Sottosegretari
Carlo Buzzi
Franca Falcucci
Giovanni Del Rio
Lavori pubblici
Antonino Pietro Gullotti
Sottosegretari
Antonio La Forgia
Pietro Padula
Agricoltura e foreste
Giovanni Marcora
Sottosegretari
Arcangelo Lo Bianco
Roberto Mazzotta (accettate dimissioni con Dpr 24 febbraio 1977 - G.U. 5 marzo 1977 n.62)
Giuseppe Zurlo (nominato sottosegretario all'agricoltura e foreste cessando dalla carica di sottosegretario alla Sanità con Dpr 24 febbraio 1977 - G.U. 5 marzo 1977 n.62)
Trasporti e Marina mercantile
Vito Lattanzio (accettate dimissioni da ministro della difesa e nominato ministro dei trasporti e ad interim della Marina Mercantile con Dpr 18 settembre 1977 - G.U. 24 settembre 1977 n.261)
Attilio Ruffini (nominato ministro della difesa cessando dalla carica di ministro dei trasporti e ad interim della Marina Mercantile con Dpr 18 settembre 1977 - G.U. 24 settembre 1977 n.261)
Sottosegretari
Franco Fontana
Costante Degan
Poste e telecomunicazioni
Vittorino Colombo
Sottosegretari
Giuseppe Antonio Dal Maso
Elio Tiriolo
Industria, commercio e artigianato
Carlo Donat-Cattin
Sottosegretari
Enzo Erminero
Gianmario Carta
Sanità
Luciano Dal Falco
Sottosegretari
Ferdinando Russo
Giuseppe Zurlo (nominato sottosegretario all'agricoltura e foreste cessando dalla carica di sottosegretario alla Sanità con Dpr 24 febbraio 1977 - G.U. 5 marzo 1977 n.62)
Commercio con l'estero
Rinaldo Ossola
Sottosegretari
Galli
Partecipazioni statali
Antonio Bisaglia
Sottosegretari:
Francesco Bova
Angelo Castelli
Lavoro e previdenza sociale
Tina Anselmi
Sottosegretari
Adolfo Nino Cristofori
Francesco Smurra
Baldassarre Armato
Manfredi Bosco
Turismo e spettacolo
Dario Antoniozzi
Sottosegretari
Carlo Sangalli
Beni culturali e ambientali
Mario Pedini (coordinamento della ricerca scientifica e tecnologica)
Sottosegretari
Giorgio Postal (ricerca scientifica)
Giorgio Spitella

Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri