Davide Faraone

Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute

Davide Faraone nasce a Palermo il 19 luglio del 1975. È papà di Sara. Il 19 luglio 1992, quando in via D’Amelio esplode la bomba che uccide il giudice Paolo Borsellino, Faraone compie 17 anni.

Da allora inizia il suo impegno politico nelle periferie palermitane, specialmente nel quartiere San Filippo Neri, ex Zen, dove svolge attività di volontariato e si occupa delle scuole della zona. Lotta alla mafia, campagne a tutela della disabilità e attenzione all’istruzione, all’università e alla ricerca sono i punti cardine della sua azione politica. Già a partire dagli anni scolastici, in veste di rappresentante degli studenti, e in quelli universitari, durante i quali ricopre il ruolo di senatore accademico. Ma anche in qualità di Presidente regionale di “Aurora”, autonomia tematica dei Ds riguardante gli ambiti della scuola, dell'università e della ricerca scientifica. 

Nel 2001 è consigliere comunale a Palazzo delle Aquile, riconfermato, poi, nel 2007. Dal 2009 ricopre l’incarico di capogruppo del Pd al Comune di Palermo. È il primo consigliere a occuparsi in maniera puntuale dello stato dell’edilizia scolastica palermitana. Il 13 aprile del 2008 diventa deputato regionale nelle file del Partito Democratico. Nel marzo del 2013 è in lista per la Camera dei Deputati dopo aver superato le “parlamentarie” del Partito Democratico (Collegio Sicilia 1). Appena eletto sceglie la Commissione Lavoro. È anche componente della Commissione Antimafia. 

Dal 9 dicembre 2013 è responsabile nazionale di Welfare e Scuola del Partito Democratico. Tante le battaglie a favore della scuola e dell’istruzione e per i diritti dei disabili. Tra gli organizzatori della Leopolda, si deve a lui la scelta del nome “Big Bang”, titolo della seconda kermesse fiorentina. Nel 2013 fonda ed è presidente di “Big Bang Sicilia”, associazione politico-culturale – diramazione della omonima nazionale – che si propone di animare la riflessione pubblica e alimentare la discussione sui principali nodi dell’innovazione politica ed economica dell’isola. 

Il suo impegno per la scuola, per i diritti dei disabili e per la legalità prosegue adesso al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Dal 10 novembre 2014 è stato Sottosegretario al Miur per il Governo Renzi. Dall’aprile 2015 è Presidente della FIA, Fondazione italiana per l’autismo onlus.