Enrico Costa

Ministro per gli Affari regionali con delega in materia di politiche per la famiglia

Nato a Cuneo il 29 novembre 1969

Avvocato. Giornalista pubblicista; Membro del Cocer Carabinieri, in rappresentanza della categoria Ausiliari nell’anno 1994.

Diploma di maturità classica presso il Liceo Classico Statale “G.B. Beccaria” di Mondovì (CN). Laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Torino; ha svolto una tesi sull’accesso del cittadino ai documenti della Pubblica Amministrazione, ai sensi della legge 241 del 1990.

INCARICHI ISTITUZIONALI RICOPERTI:

  • Consigliere Comunale a Villanova Mondovì (CN) dal 1990 al 2003;
  • Consigliere Provinciale di Cuneo dal 1995 al 2004. Presidente della Commissione Bilancio del Consiglio Provinciale;
  • Consigliere Regionale del Piemonte dal 2000 al 2006;
  • Presidente della Commissione Urbanistica e Trasporti del 
    Consiglio Regionale del Piemonte dal 2003 al 2005;
  • Vice presidente del Consiglio Regionale del Piemonte dal 2005 al 2006;
  • Deputato al Parlamento nella XV Legislatura (2006-2008) e nella XVI Legislatura (2008-2013)
  • Membro della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati dal 2006 al 2008;
  • Membro della Commissione Bicamerale sulla Semplificazione della Legislazione dal 2006 al 2008;
  • Deputato al Parlamento nell’attuale XVII Legislatura;
  • Capogruppo del PDL in Commissione Giustizia dal 2008 al 2013;
  • Membro della Giunta delle Autorizzazioni a procedere della Camera dei Deputati dal 2008 al 2013;
  • Presidente del gruppo Parlamentare NCD alla Camera dal novembre 2013 al febbraio 2014;
  • Ha svolto l’incarico di relatore di numerosi provvedimenti legislativi;
  • È stato primo firmatario, negli anni 2009 – 2010 – 2011 – 2012, di risoluzioni parlamentari approvate dall’Assemblea in occasione della relazione del Ministro di Grazia e Giustizia sullo stato dell’amministrazione della giustizia in Italia.

Il 28 febbraio 2014 è stata nominato Sottosegretario di Stato al Ministero della Giustizia con il  governo Renzi e Vice Ministro dal 25 giugno. 

Il 29 gennaio 2016, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha firmato, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi, il decreto di nomina a Ministro senza portafoglio.