Summit 2015 "Women in Parliaments": governo italiano vince premio speciale

24 Marzo 2015

Ad Addis Abeba, nel corso del summit “Women in Parliaments”, forum globale che riunisce le parlamentari donne di tutto il mondo, è stato conferito all’Italia uno speciale premio a riconoscimento degli sforzi compiuti dal Governo italiano per l’equilibrio di genere nelle posizioni ministeriali.

Nell’ambito del summit, ospitato presso la Nelson Mandela Hall, sede dell'Unione africana, in collaborazione con istituzioni internazionali come l'Unione Europea, OCSE, Nazioni Unite e la Banca Mondiale, alla presenza di circa 140 rappresentanti di 130 Paesi, sono stati assegnati i premi (WIP Awards) ai Paesi che hanno ottenuto i migliori risultati nell’emancipazione politica delle donne e nelle iniziative per colmare il gap di genere. I premi si basano sul ranking del "Global Gender Gap Report 2014" pubblicato dal World Economic Forum in collaborazione con le Università americane di Harvard e Berkeley, in cui l’Italia ha recentemente e con successo scalato molte posizioni.

Il prestigioso premio nella categoria “Ministerial positions” è stato consegnato dalla Rappresentante speciale del Segretario generale dell’ONU per il contrasto alle violenze di genere, la sierra-leonese Zainab Bangura, all'On. Paola De Micheli, sottosegretario al ministero dell’Economia e delle finanze.

Nel suo intervento, il Sottosegretario De Micheli ha ricordato come l'attuale composizione Governo italiano contempli un numero quasi uguale di uomini e donne. “Questo fatto deve essere considerato – ha affermato – come una conquista di rilievo nella politica italiana, dove alcuni anni fa un tale risultato sarebbe stato inconcepibile”.

“Una parità di genere raggiunta – ha proseguito – dopo una lunga storia di battaglie in nome delle ‘donne in politica’, e ora siamo orgogliosi dei risultati acquisiti. Non solo abbiamo ottenuto una buona percentuale di donne nel Governo, ma anche in Parlamento”.

“Mi permetto di affermare – ha aggiunto – che questo premio è un meritato riconoscimento ai nostri sforzi, ma c'è ancora molto da fare. La parità di genere è un obiettivo che richiede una lotta giorno dopo giorno, che noi, donne in politica siamo impegnate a portare avanti non solo per noi stesse, ma anche per tutte le donne italiane e per le generazioni future”.

L’obiettivo principale del summit di Addis Abeba è quello di favorire un network internazionale sempre più ampio e forte per supportare ed accrescere il ruolo della donna nella sfera politica, e non solo. Particolare attenzione viene riservata alla definizione e attuazione di impegni internazionali che definiscono le prospettive per il futuro (post-2015 Agenda per lo sviluppo). Il vertice WIP 2015 celebra inoltre il 20esimo anniversario del progetto per promuovere i diritti delle donne e la Dichiarazione di Pechino.