“Programma il futuro”: il coding tra i banchi di scuola

24 Settembre 2014

A partire da quest’anno scolastico le scuole riceveranno una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell'informatica e del pensiero computazionale. L'iniziativa “Programma il futuro”, rivolta in particolare agli alunni della primaria, nasce da una collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Cini - Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica. Informazioni e lezioni saranno messe a disposizione sul sito www.programmailfuturo.it, appositamente realizzato per accompagnare e supportare le scuole in questa iniziativa che parte dall’esperienza internazionale code.org. I materiali potranno essere utilizzati da docenti di qualunque materia, non saranno necessarie particolari nozioni o abilità tecniche proprio per rendere questa esperienza accessibile a tutte le classi. Saranno disponibili materiali per un livello base di partecipazione definito “L’Ora del codice” che consentiranno di fare un’ora di avviamento al pensiero computazionale. Una modalità di partecipazione più avanzata, un Corso introduttivo, garantirà ulteriori dieci lezioni che potranno essere svolte nel corso dell’anno scolastico. Il progetto anticipa gli obiettivi del Rapporto “La Buona Scuola”, che prevede proprio di introdurre il coding nel prossimo triennio. Fonte: Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca