Libia, nota del Presidente del Consiglio

04 Aprile 2019

Seguo con attenzione e preoccupazione l’evoluzione della situazione libica. Ritengo che l’unica opzione davvero sostenibile sia quella che prevede un percorso “politico” condotto sotto la guida delle Nazioni Unite. Continuiamo pertanto a sostenere le iniziative del Rappresentante speciale Ghassan Salamé e del Segretario generale António Guterres, il quale in queste ore è in Libia in vista della Conferenza Nazionale di Gadames prevista per i giorni 14-16 aprile. Le opzioni militari, invece, tanto più se unilaterali, non offrono alcuna garanzia di realizzare soluzioni responsabili e durature. La stabilizzazione del Paese rimane un obiettivo fondamentale a cui l’Italia sta da tempo lavorando anche perché lo stallo politico in cui si ritrova la Libia si sta protraendo da troppo tempo. La via degli scontri armati rischia di alimentare una escalation di violenza destinata ad allontanare anziché ad avvicinare un percorso di pace e stabilità a cui ha pieno diritto il popolo libico.