Il 25 e 26 settembre il G7 Industria/ICT

26 Settembre 2017

Si è svolta a Torino il 25 e 26 settembre, presso la Reggia di Venaria Reale, il G7 Industria /ICT, la riunione dei Ministri dei Paesi G7 competenti in materia di industria e tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

La riunione è stata presentata il 20 settembre a Palazzo Chigi nel corso di una conferenza stampa del Ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, della Ministra dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Valeria Fedeli, e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Giuliano Poletti, insieme  ad altre due riunioni ministeriali che si terranno nei prossimi giorni: Scienza (27-28 settembre) e Lavoro (29-30 settembre) . 

Le tre riunioni si svolgono nell'ambito della Presidenza di turno del G7, esercitata nel 2017 dall'Italia. 

Le parole chiave del G7Industria/ICT sono state:

  • inclusione
  • apertura
  • sicurezza.

Per ”inclusione” s'intende la capacità di accompagnare le piccole e medie imprese, che rappresentano almeno il 70% del tessuto industriale di molti dei Paesi G7, nei loro processi di digitalizzazione. I Governi dovranno sostenere la transizione delle PMI e alimentare la crescita di ecosistemi dove si possa realizzare innovazione, anche in cooperazione con le aziende più grandi.

La parola “apertura”, poi, è riferita al libero flusso di dati e informazioni, all'interoperabilità dei sistemi, all'accesso alle infrastrutture digitali abilitanti e soprattutto alla possibilità di condividere i benefici dell'intelligenza artificiale per il benessere di tutti i cittadini.

La “sicurezza”, infine, è un altro presupposto fondamentale in un sistema dove le imprese si sentono sempre di più minacciate dal rischio informatico. La “sicurezza” riguarda anche i diritti di proprietà intellettuale sempre più oggetto di violazioni che danno luogo a perdite economiche e sociali.

Sul sito del Ministro dello Sviluppo economico un approfondimento sui temi trattati.  

Fonte: Ministero dello Sviluppo economico