Delrio sull'Accordo sui fondi Ue 2014-2020: “64 miliardi per rilanciare il Paese”

04 Novembre 2014

Il Sottosegretario alla Presidenza con delega alla Coesione Territoriale, Graziano Delrio, e il Capo del Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica, Sabina De Luca, hanno illustrato questa mattina a Palazzo Chigi in una conferenza stampa il nuovo Accordo di partenariato 2014-2020 tra la Commissione europea e l'Italia sull'utilizzo dei fondi europei. L’Accordo, adottato il 29 ottobre scorso, muoverà risorse comunitarie per 44 miliardi di euro e altri 20 miliardi arriveranno dal cofinanziamento nazionale. “Questi fondi sono ciò che serve per far fare un passo avanti a tutto il Paese. Siamo in linea con gli obiettivi che l'Accordo si pone per una crescita inclusiva, intelligente e sostenibile come chiede l'Europa”, ha affermato Delrio, spiegando la nuova impostazione voluta dal Governo: “Non interventi a pioggia, ma perseguimento di obiettivi strategici. Stiamo realizzando anche un investimento molto forte per il rafforzamento della capacità amministrativa, per recuperare ed evitare i ritardi del passato, e oggi stesso firmerò i decreti per rendere operativa l'Agenzia per la coesione. Niente deroghe e proroghe, d’ora in poi ognuno sarà chiamato ad assumersi le proprie responsabilità nella spesa dei fondi, perché non possiamo più permetterci di perderli”.