Consiglio dei Ministri n. 25

01 Agosto 2014

Si è svolta a Palazzo Chigi la riunione del Consiglio dei Ministri. Tra i provvedimenti in esame il Consiglio dei Ministri ha approvato il documento "La nuova PAC: le scelte nazionali – Regolamento (UE) n. 1307/2013", che consente al Ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina, di comunicare all’Unione europea, entro il termine stabilito del 1 agosto, le scelte nazionali relative all’applicazione della riforma della nuova PAC fino al 2020. La nuova Politica agricola comune 2014-2020, la norma fondamentale per il settore primario, assegna all’Italia una dotazione di 52 miliardi di euro. Circa 27 miliardi di euro sono a disposizione del nostro Paese per gli aiuti diretti del I° Pilastro (Pagamenti diretti), completamente finanziati dall’Europa. Per le misure del II° Pilastro (Sviluppo rurale) sono previsti investimenti per 21 miliardi di euro, stanziati per metà da Fondi europei e per metà da una quota nazionale. A questi va aggiunta una quota relativa ai finanziamenti dell’OCM (Organizzazione comune di mercato) di circa 4 miliardi di euro. Alle imprese agricole condotte da giovani verranno destinati 80 milioni di euro all'anno con la maggiorazione del 25% degli aiuti diretti per 5 anni. il Consiglio dei Ministri ha autorizzato il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, per l’anno accademico 2013/2014, ad assumere a tempo indeterminato, n. 276 docenti di I e II fascia, e a trattenere in servizio n. 23 docenti per incarichi di insegnamento nelle Accademie e nei Conservatori di Musica. Le assunzioni autorizzate consentiranno l’immissione in ruolo dei restanti docenti attingendo dalle graduatorie nazionali nonché da quelle ad esaurimento delle singole istituzioni Afam.