Per la Libia, con la Libia

For Libya, with Libya

Il 12 e 13 novembre l’Italia ospita a Palermo la Conferenza per la Libia. L’obiettivo dell’evento, organizzato in stretta collaborazione con UNSMIL, è dare un contributo concreto al percorso di stabilizzazione del Paese in pieno accordo con i principali attori politici libici, che avranno a Palermo un ruolo da protagonisti.
La scelta di Palermo non è casuale: rappresenta la vicinanza tra Italia e Libia, con la Sicilia simbolo di un Mediterraneo che rifiuta l’etichetta di “area di crisi” e che vuole tornare ad essere soprattutto una regione di incontro fra culture, di convivenza pacifica, di dialogo e di opportunità per le giovani generazioni.
La Conferenza per la Libia mira a dare sostanza al percorso di stabilizzazione anche promuovendo alcuni specifici ed importanti progressi in materia di sicurezza ed economia. 
Questa occasione di incontro non resterà un episodio isolato. Segnerà una tappa fondamentale di un percorso lungo il quale l’Italia continuerà ad accompagnare passo dopo passo il popolo libico sotto l’egida delle Nazioni Unite e con il sostegno della comunità internazionale.

On 12th and 13th November, Italy will host a Conference for Libya in Palermo, Sicily. The goal of the event, organised in close collaboration with UNSMIL, is to provide a tangible contribution to the stabilization process of the Country, in full agreement with the main Libyan political actors, who will have a leading role in Palermo.
The choice of Palermo is not accidental: it represents the closeness between Italy and Libya, being Sicily the icon of a Mediterranean that refuses to be labelled as a “crisis area” and that wants to be considered again as a region of encounter between cultures, of peaceful cohabitation, of dialogue and of opportunities for the young generations.
The Conference for Libya aims to bring substance to the stabilization process, also by promoting specific and substantial progress in the fields of security and economy.
This meeting occasion will not stand as an isolated episode. It will mark a fundamental step in a long path along which Italy will continue to walk together with the Libyan people, step by step, under the aegis of the United Nations and with the support of the international community.