Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 9

20 Gennaio 2017

Il Consiglio dei ministri si è riunito oggi, venerdì 20 gennaio 2017, alle ore 11.19 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Paolo Gentiloni. Segretario la Sottosegretaria alla Presidenza Maria Elena Boschi.

*****

STATO DI EMERGENZA, STANZIATI 30 MILIONI PER I PRIMI INTERVENTI URGENTI IN ABRUZZO, LAZIO, MARCHE E UMBRIA

Estensione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza adottata con la delibera del 25 agosto 2016

In conseguenza degli eventi sismici dello scorso 18 gennaio e degli eccezionali fenomeni meteorologici che nella seconda decade di gennaio hanno colpito i territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha deliberato l’estensione degli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza adottata con la delibera del 25 agosto 2016 e autorizzato un ulteriore, primo stanziamento, di 30 milioni di euro destinato a far fronte esclusivamente ai primi urgenti interventi di soccorso legati alla fase di emergenza. Lo stanziamento andrà a valere sulle disponibilità del Fondo per le Emergenze Nazionali.

Il Consiglio dei ministri ha inoltre analizzato le gravi conseguenze che gli stessi eventi sismici e meteorologici stanno determinando nel settore agricolo e in quello zootecnico, a sostegno dei quali verranno disposti con la massima urgenza appositi interventi.

*****

AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA, RAZIONALIZZATE LE PROCEDURE

Regolamento per la semplificazione delle procedure per l’autorizzazione paesaggistica per gli interventi di lieve entità (decreto del Presidente della Repubblica – esame definitivo)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, ha approvato in esame definitivo un regolamento, da adottarsi con decreto del Presidente della Repubblica, che semplifica le procedure per l’autorizzazione paesaggistica per gli interventi di lieve entità, ai sensi dell’articolo 12 del decreto-legge 31 maggio 2014, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2014, n. 106, come modificato dall’articolo 25 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164.

*****

DIPORTO NAUTICO, AL VIA LA DIGITALIZZAZIONE DEI REGISTRI

Attuazione del sistema telematico centrale della nautica da diporto (decreto del Presidente della Repubblica – esame preliminare)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, ha approvato in esame preliminare un regolamento, da adottarsi con decreto del Presidente della Repubblica, per l’attuazione del sistema telematico centrale della nautica da diporto.

Nello specifico, il regolamento norma le modalità di attuazione del Sistema Telematico Centrale della Nautica da Diporto (SISTE), disciplinando l’informatizzazione della tenuta dei registri di iscrizione delle unità da diporto, attualmente gestiti in formato cartaceo in ciascun circondario marittimo, attraverso la loro completa informatizzazione e la devoluzione delle relative competenze ad un’unica autorità centrale competente su tutto il territorio nazionale. Inoltre viene introdotta la digitalizzazione del rilascio dei documenti di navigazione e viene prevista come misura di semplificazione la dematerializzazione dei contrassegni relativi ai contratti di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi, in analogia con quanto previsto per il settore delle assicurazioni RCA.

*****

ACCORDI INTERNAZIONALI

Accordo rafforzato di partenariato e cooperazione con la Repubblica del Kazakhstan (disegno di legge)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, ha approvato un disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’accordo rafforzato di partenariato e di cooperazione tra l’Unione Europea e i suoi stati membri, da una parte, e la Repubblica del Kazakhstan, dall’altra, firmato a Bruxelles il 16 novembre 2015 e ad Astana il 21 dicembre 2015.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Enrico Costa, ha esaminato venti leggi delle Regioni e delle Province Autonome.

Il Consiglio dei ministri ha quindi deliberato di non impugnare le seguenti leggi:

1) legge Regione Abruzzo n. 38 del 24/11/2016 “Disposizioni in favore dei Centri di Ricerca del settore agricolo. Interventi a sostegno del Settore della Cultura e della Formazione. Interventi a favore dei Comuni colpiti da avversità atmosferiche e ulteriori disposizioni urgenti. Disposizioni in materia di protezione civile”;

2) legge Regione Liguria n. 29 del 18/11/2016 “Prime disposizioni in materia urbanistica e di attività edilizia in attuazione della legge regionale 16 febbraio 2016, n. 1 (Legge sulla crescita)”;

3) legge Regione Trentino Alto Adige n. 15 del 23/11/2016 “Variazioni al bilancio di previsione della regione autonoma Trentino-Alto Adige per gli esercizi 2016-2018”;

4) legge Regione Abruzzo n. 39 del 30/11/2016 “Istituzione del premio di studio in memoria dei 77 studenti deceduti durante il terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009”;

5) legge Regione Molise n. 14 del 28/11/2016 “Misura urgente per il sostegno all’occupazione nella filiera avicola molisana”;

6) legge Regione Molise n. 15 del 28/11/2016 “Modifiche all’articolo 4 ed interpretazione autentica di norme di cui all’articolo 5 e all’articolo 6 della legge regionale 20 maggio 2015, n. 11 (disciplina del sostegno all’editoria locale)”;

7) legge Regione Sardegna n. 30 del 30/11/2016 “Disposizioni per la prosecuzione delle attività previste dalla convenzione relativa alla gestione del progetto denominato “Parco geominerario della Sardegna” e modifiche alla legge regionale 11 aprile 2016, n. 5 (legge di stabilità 2016)”;

8) legge Regione Sardegna n. 31 del 30/11/2016 “Norme varie in materia di agricoltura. Modifiche alla legge regionale 23 maggio 2008, n. 6 (Legge-quadro in materia di consorzi di bonifica) e alla legge regionale 9 marzo 2015, n. 5 (legge finanziaria 2015)”;

9) legge Provincia Trento n. 17 del 01/12/2016 “Variazione al bilancio di previsione della Provincia autonoma di Trento per gli esercizi finanziari 2016-2018”;

10) legge Regione Basilicata n. 21 del 02/12/2016 “Rendiconto per l’esercizio finanziario 2015 del parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti lucane”;

11) legge Regione Basilicata n. 22 del 02/12/2016 “Modifiche alla legge regionale 8 gennaio 2016 n. 1, istituzione dell'ente di governo per i rifiuti e le risorse idriche della Basilicata (E.G.R.I.B.)”;

12) legge Regione Basilicata n. 23 del 02/12/2016 “Rendiconto per l’esercizio finanziario 2015 dell’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Basilicata - A.R.P.A.B.”;

13) legge Regione Basilicata n. 24 del 02/12/2016 “Rendiconto per l’esercizio finanziario 2015 dell’agenzia di promozione territoriale della Basilicata - A.P.T.”;

14) legge Regione Basilicata n. 25 del 02/12/2016 “Disposizioni a fini umanitari del patrimonio dismesso delle aziende sanitarie, dalle strutture ospedaliere e dalle strutture private accreditate”;

15) legge Regione Basilicata n. 26 del 02/12/2016 “Variazione al bilancio di previsione pluriennale 2016/2018 e disposizioni in materia di trasporto”;

16) legge Regione Lombardia n. 30 del 02/12/2016 “Modifiche alle leggi regionali 4 dicembre 2009, n. 25 (Norme per le nomine e designazioni di competenza del Consiglio regionale) e 10 dicembre 2008, n. 32 (Disciplina delle nomine e designazioni della Giunta regionale e del Presidente della Regione)”;

17) legge Regione Lombardia n. 31 del 02/12/2016 “Disciplina delle cause di ineleggibilità e incompatibilità con la carica di Presidente della Regione, consigliere regionale, assessore regionale e sottosegretario regionale”;

18) legge Regione Valle Aosta n. 21 del 25/11/2016 “Disposizioni in merito alla proroga dell'efficacia di graduatorie di procedure selettive pubbliche”;

19) legge Regione Valle Aosta n. 22 del 25/11/2016 “Disposizioni per una ferrovia moderna ed un efficiente sistema pubblico integrato dei trasporti”;

20) legge Regione Valle Aosta n. 23 del 25/11/2016 “Approvazione dell’aggiornamento del piano regionale per il risanamento, il miglioramento e il mantenimento della qualità dell’aria per il novennio 2016/2024”.

*****

Il Consiglio dei ministri è terminato alle ore 12.42

Provvedimenti