Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 50

20 Marzo 2019

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, mercoledì 20 marzo 2019, alle ore 14.16 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Giancarlo Giorgetti.

*****

DECRETO PER LA STABILITÀ FINANZIARIA

Misure urgenti per garantire la stabilità finanziaria, economica e degli investimenti (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per garantire la stabilità finanziaria e l’integrità dei mercati, con l’obiettivo di rafforzare la tutela dei depositanti, degli investitori e degli assicurati, alla luce della rapida evoluzione del contesto internazionale.
Il decreto, in particolare, introduce norme volte a disciplinare ambiti specifici relativi a:

  • esercizio dei poteri speciali nei settori di rilevanza strategica;
  • misure dirette a disciplinare le conseguenze del possibile recesso del Regno Unito dall’Unione europea;
  • mantenimento, con alcune modifiche, dello schema di concessione della garanzia dello Stato sulla cartolarizzazione di sofferenze (GACS).

*****

MISURE PER LA CRESCITA ECONOMICA, IL RILANCIO DEGLI INVESTIMENTI E L’INNOVAZIONE

È stato avviato, su iniziativa del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, l’esame di un decreto-legge recante misure per la crescita, il rilancio degli investimenti e l’innovazione.

*****

DECRETO SBLOCCA CANTIERI

Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici e misure per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli e del Ministro dello sviluppo economico Luigi Di Maio, ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici e misure per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, norme per la semplificazione dell’attività edilizia in generale e scolastica in particolare e misure per eventi calamitosi.

*****

RATIFICA ED ESECUZIONE DI TRATTATI INTERNAZIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Enzo Moavero Milanesi, ha approvato undici disegni di legge di ratifica ed esecuzione di altrettanti trattati internazionali. Di seguito l’elenco dei provvedimenti approvati.

  1. Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di coproduzione cinematografica ed audiovisiva tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica di Bulgaria, con Allegato, fatto a Roma il 25 maggio 2015;
  2. Ratifica ed esecuzione dell’Emendamento al Protocollo di Montreal sulle sostanze che riducono lo strato di ozono, adottato a Kigali il 15 ottobre 2016;
  3. Ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla coproduzione cinematografica (rivista), con Allegati, fatta a Rotterdam il 30 gennaio 2017;
  4. Ratifica ed esecuzione dello Scambio di note di modifica della Convenzione del 19 marzo 1986 per la pesca nelle acque italo-svizzere tra la Repubblica italiana e la Confederazione svizzera, fatto a Roma il 10 e il 24 aprile 2017;
  5. Ratifica ed esecuzione dell’Accordo di coproduzione cinematografica tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo degli Stati uniti messicani, con Allegato, fatto a Roma il 17 ottobre 2017;
  6. Ratifica ed esecuzione del Protocollo addizionale alla Convenzione sul trasferimento delle persone condannate, fatto a Strasburgo il 18 dicembre 1997 e del Protocollo di emendamento al Protocollo addizionale alla Convenzione sul trasferimento delle persone condannate, fatto a Strasburgo il 22 novembre 2017;
  7. Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo di Giamaica per eliminare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni e le elusioni fiscali, con Protocolli, fatto a Kingston il 19 gennaio 2018;
  8. Ratifica ed esecuzione della Convenzione tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica di Colombia per eliminare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni e le elusioni fiscali, con Protocollo, fatta a Roma il 26 gennaio 2018;
  9. Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e l’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo sui locali del Segretariato permanente situati in Italia, con Allegati, fatto a Bruxelles il 6 febbraio 2019 e a Roma il 9 febbraio 2019;
  10. Ratifica ed esecuzione del Secondo Protocollo addizionale alla Convenzione europea di assistenza giudiziaria in materia penale, fatto a Strasburgo l’8 novembre 2001, del Terzo Protocollo addizionale alla Convenzione europea di estradizione, fatto a Strasburgo il 10 novembre 2010 e del Quarto Protocollo addizionale alla Convenzione europea di estradizione, fatto a Vienna il 20 settembre 2012;
  11. Ratifica ed esecuzione della Convenzione relativa all’estradizione tra gli Stati membri dell’Unione europea, fatta a Dublino il 27 settembre 1996.

*****

EMISSIONI DI ANIDRIDE CARBONICA GENERATE DAL TRASPORTO MARITTIMO

Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al regolamento (UE) 2015/757 del 29 aprile 2015 concernente il monitoraggio, la comunicazione e la verifica delle emissioni di anidride carbonica generate dal trasporto marittimo (decreto legislativo – esame preliminare)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro della giustizia Alfonso Bonafede, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che, in attuazione dell’articolo 20 del regolamento (UE) 2015/757 del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2015 (di seguito “Regolamento”) sugli obblighi di monitoraggio e comunicazione delle emissioni di CO2 generate dal trasporto marittimo, introduce la disciplina sanzionatoria per la violazione delle norme in materia.

La finalità è collegata alla necessità per cui tutti i settori dell’economia, compreso il settore del trasporto marittimo internazionale, concorrano alla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra.

Il testo quantifica in modo diverso la sanzione pecuniaria amministrativa, a seconda che la condotta illecita consista nella inadempienza totale o parziale degli obblighi di monitoraggio, ovvero la violazione sia dovuta alla mancata predisposizione e trasmissione del piano di monitoraggio o al mancato rispetto degli obblighi di verifica periodica e di modifica del piano stesso. L’attività di vigilanza e di accertamento, ai fini dell’irrogazione delle sanzioni, è esercitata dal Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera.

*****

IDONEITÀ DEI CONDUCENTI DI VEICOLI A MOTORE

Regolamento concernente i certificati medici attestanti l’idoneità psicofisica dei conducenti di veicoli a motore (decreto del Presidente della Repubblica – esame definitivo)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli, ha approvato, in esame definitivo, un regolamento, da attuarsi mediante decreto del Presidente della Repubblica, che introduce nuove norme sui certificati medici attestanti l’idoneità psicofisica dei conducenti di veicoli a motore.

La modifica prevede la sostituzione di tre certificati con un unico modello di attestazione del possesso dei requisiti di idoneità psicofisica. Nella nuova attestazione non sono più riportati alcuni dati sensibili attualmente previsti ma solo i dati anagrafici del soggetto sottoposto ad accertamento, il giudizio di idoneità al rilascio o alla conferma di validità della patente di guida, la prescrizione di eventuali adattamenti, protesi o ortesi o limitazioni alla guida in funzione dell’invalidità del conducente, riportati con i codici comunitari armonizzati. Questo processo si inquadra nell’obiettivo fissato dal Codice dell’amministrazione digitale, che impone alle amministrazioni pubbliche di favorire il processo di dematerializzazione degli atti procedimentali.

Il testo tiene conto del parere espresso dalla Sezione consultiva per gli atti normativi del Consiglio di Stato.

*****

ELEZIONI EUROPEE E AMMINISTRATIVE 2019

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha individuato nel prossimo 26 maggio la data per lo svolgimento delle elezioni dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia. Il Governo proporrà pertanto tale data al Presidente della Repubblica, che indirà con proprio decreto i comizi elettorali. 

Contestualmente si è comunicato che nella medesima data si svolgeranno le consultazioni per l’elezione diretta dei sindaci e dei consigli comunali, nonché per l’elezione dei consigli circoscrizionali da tenersi nel periodo compreso tra il 15 aprile e il 15 giugno. Il successivo eventuale turno di ballottaggio avrà luogo il 9 giugno 2019.

*****

ELEZIONI SUPPLETIVE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’interno Matteo Salvini, a seguito della comunicazione del Presidente della Camera dei deputati delle dimissioni dei deputati Maurizio Fugatti e Giulia Zanotelli, eletti entrambi nella XXVIII Circoscrizione Trentino-Alto Adige, rispettivamente nel collegio uninominale n. 04 (Trento) e n. 06 (Pergine Valsugana - TN), ha individuato nel prossimo 26 maggio la data per lo svolgimento delle elezioni suppletive. Il Governo proporrà pertanto tale data al Presidente della Repubblica, che indirà con proprio decreto i comizi elettorali.

*****

VICEMINISTRI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte, ha approvato la delega di funzioni conferita dal Ministro dell’economia e delle finanze, Giovanni Tria, ai Sottosegretari Laura Castelli e Massimo Garavaglia, deliberando contestualmente la proposta della loro nomina alla carica di Viceministro, che verrà quindi sottoposta al Presidente della Repubblica.

*****

DELIBERAZIONI DI PROTEZIONE CIVILE

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato:

  • la dichiarazione dello stato di emergenza nei territori delle province di Bologna, di Modena, di Parma, di Piacenza e di Reggio Emilia interessati dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati nel mese di febbraio 2019;
  • la proroga di 12 mesi dello stato di emergenza in conseguenza degli eventi sismici che hanno colpito i comuni della provincia di Campobasso a far data dal 16 agosto 2018.

*****

NOMINE E MOVIMENTO DI PREFETTI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Matteo Salvini, ha deliberato le seguenti nomine e il seguente movimento di prefetti.

  • dott. Vincenzo CARDELLICCHIO
    è collocato a disposizione con incarico ai sensi della legge n. 410/91, cessando dalla posizione di fuori ruolo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, a decorrere dal 2 aprile 2019
  • dott. Vittorio RIZZI
    da Direttore centrale anticrimine della Polizia di Stato presso il Dipartimento della pubblica sicurezza, è destinato a svolgere le funzioni di Vice Direttore generale, Direttore centrale della polizia criminale presso il medesimo Dipartimento
  • dott. Raffaele GRASSI
    Dirigente Generale di P.S. è nominato prefetto ed è destinato a svolgere le funzioni di Ispettore generale di Amministrazione
  • dott. Lamberto GIANNINI
    Dirigente Generale di P.S. è nominato prefetto, permanendo nelle funzioni di Direttore centrale della Polizia di prevenzione presso il Dipartimento della pubblica sicurezza
  • dott. Armando FORGIONE 
    rientra dal fuori ruolo presso l’Ispettorato di P.S. “Senato della Repubblica”, per assumere le funzioni di Direttore centrale per la polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e per i reparti speciali della Polizia di Stato;
  • dott. Sandro MENICHELLI 
    rientra dalla posizione di disponibilità presso la Segreteria del Dipartimento della pubblica sicurezza ed è contestualmente collocato fuori ruolo per assumere le funzioni di Dirigente dell’Ispettorato di P.S. “Camera dei deputati”;
  • dott. Giuseppe DE MATTEIS
    rientra dal fuori ruolo presso l’Ispettorato di P.S. “Camera dei Deputati”, per assumere le funzioni di Questore di Torino.

Inoltre, su proposta del Ministro della difesa Elisabetta Trenta, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la nomina a Vice Comandante generale dell’Arma dei carabinieri del generale di corpo d’armata Ilio CICERI.

*****

INTERVENTO IN GIUDIZI DI LEGITTIMITÀ COSTITUZIONALE E CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato:

  • la determinazione di intervento nei giudizi di legittimità costituzionale promosso dalla regione Molise avverso taluni articoli del decreto-legge 23 ottobre 2018, n. 119, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2018, n. 136;
  • la costituzione in giudizio nel conflitto di attribuzione promosso dalla regione Molise in relazione alla delibera del Consiglio dei Ministri del 7 dicembre 2018 recante nomina del commissario ad acta e del subcommissario per l’attuazione del piano di rientro dai disavanzi del servizio sanitario nella regione Molise; 
  • la costituzione in giudizio nel conflitto di attribuzione promosso dalla regione Emilia Romagna in relazione ad alcuni atti relativi alla progettazione preliminare degli interventi di potenziamento del sistema autostradale e tangenziale di Bologna - “Passante nord di Bologna”.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani, ha esaminato venti leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha deliberato di non impugnare:

  1. la legge della Regione Toscana n. 5 del 18/01/2019, recante “Correzione di errori materiali. Modifiche alla l.r. 73/2018”;
  2. la legge della Regione Piemonte n. 1 del 22/01/2019, recante “Riordino delle norme in materia di agricoltura e di sviluppo rurale”;
  3. la legge della Regione Piemonte n. 2 del 22/01/2019, recante “Istituzione del Comune di Lu e Cuccaro Monferrato mediante fusione dei comuni di Lu e di Cuccaro Monferrato in Provincia di Alessandria”;
  4. la legge della Regione Sardegna n. 5 del 18/01/2019, recante “Disposizioni per il riconoscimento, la diagnosi e la cura della fibromialgia”;
  5. la legge della Regione Abruzzo n. 41 del 21/12/2018, recante “Rendiconto generale per l’esercizio 2013”;
  6. la legge della Regione Calabria n. 1 del 25/01/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 7 dicembre 2009, n. 47 (tutela e valorizzazione degli alberi monumentali e della flora spontanea autoctona della Calabria”;
  7. la legge della Regione Calabria n. 2 del 25/01/2019, recante “Norme in materia di distretti turistici regionali, “zone a burocrazia zero” e nautica da diporto. Modifiche alla l.r. 8/2008”;
  8. la legge della Regione Calabria n. 3 del 25/01/2019, recante “Disposizioni in materia di partecipazione dei dirigenti regionali ai lavori delle commissioni consiliari – modifiche alla legge regionale 3 febbraio 2012, n. 3”;
  9. la legge della Regione Calabria n. 4 del 25/01/2019, recante “Norme per la lavorazione, trasformazione e confezionamento dei prodotti agricoli di esclusiva provenienza aziendale da destinare alla vendita diretta”;
  10. la legge della Regione Calabria n. 5 del 25/01/2019, recante “Disposizioni transitorie per la gestione del servizio di trattamento dei rifiuti urbani”;
  11. la legge della Regione Puglia n. 1 del 21/01/2019 “Disposizioni per l’attuazione della legge 22 dicembre 2017, n. 219 (Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento)”;
  12. la legge della Regione Veneto n. 1 del 24/01/2019, recante “Istituzione del nuovo Comune denominato “Borgo Valbelluna” mediante fusione dei Comuni di Mel, Lentiai e Trichiana della Provincia di Belluno;
  13. la legge della Regione Veneto n. 2 del 24/01/2019, recante “Istituzione del nuovo Comune denominato “Pieve del Grappa” mediante fusione dei Comuni di Crespano del Grappa e Paderno del Grappa della provincia di Treviso”;
  14. la legge della Regione Veneto n. 3 del 24/01/2019, recante “Istituzione del nuovo Comune denominato “Valbrenta” mediante fusione dei Comuni di Cismon del Grappa, Valstagna, San Nazario e Campolongo sul Brenta della Provincia di Vicenza”;
  15. la legge della Regione Veneto n. 4 del 24/01/2019, recante “Legge regionale di adeguamento ordinamentale 2018 in materia di sport e cultura”;
  16. la legge della Regione Veneto n.5 del 24/01/2019, recante “Istituzione della “Giornata in ricordo della tragedia del Vajont” e del riconoscimento “Memoria Vajont”;
  17. la legge della Regione Abruzzo n.42 del 21/12/2018, recante “Azienda per il Diritto agli Studi Universitari di L’Aquila – Bilancio di previsione 2016 – 2018 e 2017 – 2019”;
  18. la legge della Regione Valle d’Aosta - Legge statutaria, pubblicata sul B.U.R. n. 10 del 1° marzo 2019, recante “Testo di legge di cui all’articolo 15, secondo comma, dello Statuto speciale, recante “Disposizioni in materia di elezione del Consiglio regionale della Valle d’Aosta, ai sensi dell’articolo 15, secondo comma, dello Statuto speciale. Modificazioni alla legge regionale 12 gennaio 1993, n. 3 (Norme per l’elezione del Consiglio regionale della Valle d’Aosta)”, approvato dal Consiglio regionale nella seduta del 19 febbraio 2019, con la maggioranza dei due terzi dei suoi componenti”;
  19. la legge della Regione Liguria n. 1 del 30/01/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 11 maggio 2017, n. 9 (Norme in materia di autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie, sociosanitarie e sociali pubbliche e private)”;
  20. la legge della Regione Abruzzo n. 43 del 31/12/2018, recante “Azienda per il Diritto agli Studi Universitari di Teramo - Bilancio di previsione 2016-2018 e 2017-2019”.

Infine, il Consiglio dei Ministri ha deliberato la rinuncia all’impugnativa:

  • della legge della Regione Umbria del 2 agosto 2018, n. 6, recante “Assestamento del bilancio di previsione 2018-2020 e provvedimenti collegati in materia di entrata e di spesa - Modificazioni ed integrazioni di leggi regionali”;
  • della legge della Regione Campania dell’11 aprile 2018, n. 18, recante “Interventi regionali per il recupero, il reimpiego e la donazione ai fini del riutilizzo di medicinali inutilizzati in corso di validità”;
  • della legge della Regione Sardegna del 19 novembre 2018 n. 43, recante: “Norme in materia di inquadramento del personale dell’Agenzia FoReSTAS”.

*****

Il Consiglio dei Ministri, sospeso alle 14.20, è ripreso alle 18.59 ed è terminato alle 21.07.