Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 46

28 Settembre 2017

Il Consiglio dei ministri si è riunito oggi, giovedì 28 settembre 2017, alle ore 19.04 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Ministro per la coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio De Vincenti. Segretario la Sottosegretaria alla Presidenza Maria Elena Boschi.

*****

STATO DI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI GOVERNO

In apertura del Consiglio dei ministri, la Sottosegretaria alla Presidenza Maria Elena Boschi ha comunicato i dati aggiornati sullo stato di attuazione del programma.

Dal Consiglio dei ministri dell’8 settembre 2017 risultano adottati 20 provvedimenti, di cui 10 dell’attuale Governo e 10 riferiti all’Esecutivo precedente.

*****

PROTEZIONE INTERNAZIONALE DEI CITTADINI EXTRA-UE

Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 142, di attuazione della direttiva 2013/33/UE recante norme relative all’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale nonché della direttiva 2013/32/UE recante procedure comuni ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di protezione internazionale (decreto legislativo – esame preliminare)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro dell’interno Marco Minniti, ha approvato, in esame preliminare, un decreto legislativo che introduce disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 142, con cui è stata recepita la normativa comunitaria sul riconoscimento e la revoca dello status di protezione internazionale e sull’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale.

Il provvedimento interviene su alcuni aspetti della disciplina della protezione internazionale che richiedono un intervento correttivo anche per la necessità di armonizzare tale legislazione con successivi interventi normativi. Si prevede, tra l’altro, l’assegnazione alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale del personale specializzato assunto in base al decreto legge n. 13/2017, che ha introdotto disposizioni urgenti per l’accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell’immigrazione illegale.

Inoltre, si razionalizza il quadro delle disposizioni applicabili in materia di minori stranieri non accompagnati, attribuendo, tra l’altro, al Tribunale per i minorenni, anziché al giudice tutelare, il potere di nominare il tutore del minore non accompagnato, ciò al fine di evitare l’avvio di un doppio procedimento presso due distinti uffici giudiziari, ossia quello del giudice minorile e quello del giudice tutelare, che costituisce un’inutile complicazione procedimentale.

*****

PIANO AMBIENTALE DELL’ILVA DI TARANTO

Aggiornamento del Piano di misure ambientali per lo stabilimento ILVA di Taranto (decreto del Presidente del Consiglio dei ministri)

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti e del Ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, ha approvato il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) che modifica il “Piano delle misure e delle attività di tutela ambientale e sanitaria” di cui al DPCM del 14 marzo 2014, ai fini della completa attuazione delle prescrizioni contenute nell’autorizzazione integrata ambientale (AIA) dello stabilimento ILVA S.p.a. di Taranto.

Con questo atto si conclude il complesso procedimento di esame e approvazione del piano ambientale presentato da Am InvestCo Italy S.r.l., nell’ambito della cessione dell’ILVA al nuovo soggetto privato.

Il decreto prevede la limitazione della produzione di acciaio a sei milioni di tonnellate/anno, rispetto alle otto autorizzate dalla legge, fino alla completa realizzazione di tutti gli interventi di ambientalizzazione.

Il nuovo provvedimento mantiene tutte le prescrizioni del piano originario, anticipando la copertura dei parchi minerali da completare entro e non oltre il 30 settembre 2021, rispetto al termine del 2023 previsto dalla normativa vigente. L'intervento assicura le maggiori garanzie di tutela ambientale, andando oltre le previsioni delle migliori tecniche adottate a livello comunitario (BAT).

Nell’articolato iter sono state prese in esame le molte osservazioni giunte da vari soggetti, quali la Regione e gli enti locali, i sindacati e le associazioni ambientaliste, osservazioni in parte recepite dal provvedimento. Per garantire il compiuto monitoraggio degli interventi si prevede l’istituzione di un “Osservatorio permanente per il monitoraggio del piano ambientale” con la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti.

*****

PROVVEDIMENTI DI PROTEZIONE CIVILE

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni dal 30 luglio all’8 agosto 2017 nel territorio dei comuni di Antey-Saint-Andrè, Bionaz, Brissogne, Brusson, Courmayeur, Morgex, Ollomont, Oyace, Pollein, Rhêmes-Notre-Dame, Rhêmes-Saint-Georges, Saint-Vincent e Valtournenche, nella Regione Autonoma Valle d’Aosta.

*****

GOLDEN POWER

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha deliberato:

  • di non esercitare i poteri speciali e di consentire il decorrere dei termini temporali in relazione all’operazione di cessione dell’intero capitale sociale di Infrastrutture Trasporto Gas (ITG) S.p.a., detenuto dalla società Edison S.p.a., alla società SNAM S.p.a.;
  • di non esercitare i poteri speciali e di consentire il decorrere dei termini temporali in relazione alla notifica da parte della società LEONARDO concernente la concessione, sulla base di accordi intergovernativi, della licenza d’uso relativa alla tecnologia di apparati per le comunicazioni militari.

*****

CONTRIBUTO PER L’ASSISTENZA AGLI ALUNNI CON DISABILITÀ

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha autorizzato con deliberazione motivata, a norma dell’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n.281, l’adozione del DPCM recante “Riparto del contributo di 75 milioni di euro per l’anno 2017 a favore delle Regioni a statuto ordinario e degli enti territoriali che esercitano le funzioni relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche e sensoriali e ai servizi di supporto organizzativo del servizio di istruzione per gli alunni con handicap o in situazione di svantaggio”, a norma dell’articolo 1, comma 947 della legge 28 dicembre 2015, n. 208.

*****

NOMINE

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, acquisito il parere favorevole delle Commissioni parlamentari competenti, ha confermato la nomina dell’ing. Angelo STICCHI DAMIANI a Presidente dell’Automobile Club d’Italia (ACI) per il quadriennio 2017-2020.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Paolo Gentiloni, ha esaminato diciannove leggi regionali, deliberando:

- di impugnare la legge della Regione Campania n. 22 del 28/07/2017, “Disposizioni sui tempi per gli interventi di riqualificazione ambientale delle cave ricadenti in aree di crisi ed in Zone Altamente Critiche (ZAC) e per le cave abbandonate del Piano Regionale delle Attività Estrattive. Modifiche alla legge regionale 13 dicembre 1985, n. 54”, in quanto una norma riguardante la proroga delle attività estrattive incide sui principi dell’ordinamento dell’unione europea, in violazione dell’art. 117, primo comma, della Costituzione, e invade altresì la competenza riservata allo Stato in materia di tutela della concorrenza e di ordinamento civile, in violazione dell’art. 117, secondo comma, lett. e) ed l), della Costituzione;

- di non impugnare:

  1. la legge della Regione Toscana n. 36 del 25/07/2017, recante “Disposizioni in merito al nuovo assetto organizzativo delle funzioni di governo clinico regionale, della Commissione regionale di bioetica e dei comitati etici della Toscana. Modifiche alla l.r. 40/2005 e alla l.r. 51/2009”;
  2. la legge della Regione Sardegna n. 16 del 28/07/2017, recante “Norme in materia di turismo”;
  3. la legge della Regione Umbria n. 11 del 28/07/2017, recante “Assestamento del bilancio di previsione 2017-2019 e provvedimenti collegati in materia di entrata e di spesa - Modificazioni ed integrazioni di leggi regionali;”
  4. la legge della Regione Marche n. 25 del 02/08/2017, recante “Disposizioni urgenti per la semplificazione e l’accelerazione degli interventi di ricostruzione conseguenti agli eventi sismici del 2016”;
  5. la legge della Provincia autonoma di Trento n. 8 del 02/08/2017, recante “Rendiconto generale della Provincia autonoma di Trento per l’esercizio finanziario 2016”;
  6. la legge della Provincia autonoma di Trento n. 9 del 02/08/2017, recante “Assestamento del bilancio di previsione della Provincia autonoma di Trento per gli esercizi finanziari 2017 – 2019”;
  7. la legge della Regione Piemonte n. 11 del 02/08/2017, recante “Rendiconto generale per l’esercizio finanziario 2016”;
  8. la legge della Regione Piemonte n. 12 del 02/08/2017, recante “Riordino del sistema delle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza”;
  9. la legge della Regione Toscana n. 38 del 31/07/2017, recante “Rendiconto generale per l’anno finanziario 2016”;
  10. la legge della Regione Toscana n. 39 del 31/07/2017, recante “Bilancio di previsione finanziario 2017 - 2019. Assestamento”;
  11. la legge della Regione Toscana n. 40 del 01/08/2017, recante “Interventi normativi relativi alla prima variazione al bilancio di previsione 2017 - 2019. Modifiche alle leggi regionali 29/2009, 59/2009, 55/2011, 77/2013, 86/2014, 82/2015, 89/2016 e 16/2017”;
  12. la legge della Regione Toscana n. 41 del 01/08/2017, recante “Bilancio di previsione finanziario 2017 - 2019. Prima variazione”;
  13. la legge della Regione Campania n. 24 del 07/08/2017, recante “Variazione al Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2017-2019 della Regione Campania”;
  14. la legge della Regione Campania n. 25 del 07/08/2017, recante “Istituzione del Garante regionale dei diritti delle persone con disabilità”;
  15. la legge della Regione Sardegna n. 17 del 03/08/2017, recante “Modifiche alla legge regionale n. 17 del 1999. Abbattimento dei costi per la partecipazione alle trasferte sportive nelle isole minori della Sardegna”;
  16. la legge della Regione Puglia n. 31 del 07/08/2017, recante “Modifiche e integrazioni all’articolo 28 della legge regionale 12 aprile 2001, n. 11 (Norme sulla valutazione di impatto ambientale) e norma transitoria”;
  17. la legge della Regione Puglia n. 33 del 07/08/2017, recante “Nuove norme in materia di difesa attiva delle colture agrarie dalle avversità atmosferiche e fitosanitarie. Adeguamento della normativa regionale alle prescrizioni del decreto Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali 22 gennaio 2014, di adozione del Piano di azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (PAN), di attuazione del decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150 (Attuazione della direttiva 2009/128/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria ai fini dell’utilizzo sostenibile dei pesticidi)”.
  18. la legge della Regione Puglia n. 34 del 07/08/2017, recante “Modifiche all’articolo 5 della legge regionale 24 settembre 2012, n. 25 (Regolazione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili)”.

*

Il Consiglio dei ministri ha deliberato infine la rinuncia parziale all’impugnativa della legge della Regione Umbria n. 10 del 17/08/2016, recante “Modificazioni ed integrazioni alla legge regionale 9 aprile 2015, n. 11 (Testo unico in materia di Sanità e Servizi sociali) e alla legge regionale 30 marzo 2015, n. 8 (Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2015 in materia di entrate e di spese - Modificazioni ed integrazioni di leggi regionali)”.

*****

Il Consiglio dei ministri è terminato alle ore 19.44.

Provvedimenti