27 gennaio 2017 - Giorno della Memoria

Il 27 gennaio, ogni anno, la Repubblica italiana celebra il “Giorno della Memoria”, in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici nei campi nazisti. Il 27 gennaio 1945, infatti, furono abbattuti i cancelli di Auschwitz.

La Giornata è stata istituita, in Italia, dalla Legge 20 luglio 2000 n.211  “al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonchè coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati (art.1).

Il 1 novembre 2005 la risoluzione 60/7 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha stabilito, per la stessa data, una Giornata internazionale di commemorazione delle vittime dell'Olocausto.

In occasione del Giorno della Memoria sono organizzati “cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinchè simili eventi non possano mai più accadere” (art.2 L. 211/2000).

La Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2009 ha istituito il “Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah”, presieduto dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, per procedere ad una efficace e coordinata programmazione delle cerimonie e delle iniziative organizzate in occasione del Giorno della Memoria, nonché all’adozione di proposte condivise e all’individuazione delle tematiche più appropriate per la sensibilizzazione e il rafforzamento della memoria della Shoah, soprattutto rispetto alle giovani generazioni.

Lunedì 16 gennaio 2017 nella Sala Stampa di Palazzo Chigi si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione degli eventi previsti per il “Giorno della Memoria 2017”, patrocinati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri - Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah. La conferenza è stata presieduta dal Segretario generale della Presidenza del Consiglio Cons. Paolo Aquilanti. Ha partecipato il Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, dott.ssa Noemi Di Segni.

Il 18 e il 19 gennaio la Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Valeria Fedeli ha accompagnato in Polonia, ad Auschwitz, oltre 100 studenti per il Viaggio della Memoria. Il Viaggio è stato organizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con l’Ucei, l’Unione delle comunità ebraiche italiane e con il Dipartimento per le Pari Opportunità della presidenza del Consiglio.

Pubblicato il: 26 Gennaio 2017