Emblema della Repubblica
Governo Italiano - torna alla pagina principale
Presidenza del Consiglio dei Ministri

Servizi e ricerca nel sito

Consiglio dei Ministri n. 14 dell'8 settembre 2006

8 Settembre 2006

La Presidenza del Consiglio dei Ministri comunica:

il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi alle ore 10,20 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente, Romano Prodi.

Segretario, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Enrico Letta.

Il Consiglio ha esaminato e approvato i seguenti provvedimenti:

su proposta del Ministro per le politiche europee, Emma Bonino, e del Ministro della giustizia, Clemente Mastella:

- un decreto legislativo che stabilisce la disciplina sanzionatoria per le violazioni alle disposizioni comunitarie (Regolamento CE n.648 del 2004) relative all’immissione nel mercato di detergenti e tensioattivi; sul testo è stato acquisito il parere della Conferenza Stato-Regioni;

su proposta del Ministro della salute, Livia Turco:

- uno schema di decreto presidenziale, da sottoporre al parere del Consiglio di Stato e della Conferenza Stato–Regioni, che disciplina in via regolamentare le modalità di selezione, incarico e revoca dei direttori scientifici degli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS);

su proposta del Ministro dell’università e della ricerca, Fabio Mussi:

- uno schema di regolamento, sul quale verrà acquisito il parere del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari, per l’organizzazione degli Uffici di diretta collaborazione del Ministro.

Il Consiglio ha accolto la proposta del Ministro dell’interno, Giuliano Amato, di indire le elezioni regionali in Molise il 5 novembre prossimo.

Il Consiglio ha poi decretato, d’intesa con la Regione Campania, lo stato di emergenza traffico e mobilità per la città di Napoli e, d’intesa con la Regione Sicilia, per la città di Messina. La scadenza è, in entrambi i casi, stabilita al 31 dicembre 2008.

Il Consiglio ha inoltre svolto un approfondito esame del disegno di legge, predisposto dal Ministro dello sviluppo economico, Pierluigi Bersani, finalizzato al rilancio della politica industriale nel Paese. L’esame del provvedimento proseguirà nella prossima riunione.

Il Consiglio ha ascoltato una relazione informativa del Ministro per i rapporti con il Parlamento, Vannino Chiti, sulla questione del conflitto di interessi. Si ravvisano la necessità di estendere le norme sul conflitto anche agli amministratori degli enti locali e quella di distinguere e definire in modo appropriato le incompatibilità in senso stretto. Si ritiene inoltre necessario affidare le funzioni di controllo a un organismo indipendente, di alta autorevolezza, che si avvalga di adeguate strutture. Su questi temi e su quelli che eventualmente emergeranno nel corso del dibattito parlamentare, il Ministro si è riservato di formulare e presentare in sede opportuna i conseguenti emendamenti. Il Consiglio dei Ministri ha concordato.

Il Consiglio, infine, ha ascoltato una informativa del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Alfonso Pecoraro Scanio, sullo sviluppo della missione italiana per il ripristino dell’ecosistema ambientale in Libano.

Il Consiglio ha poi adottato le seguenti deliberazioni:

su proposta del Presidente del Consiglio:

- approvazione della nomina del dott. Fabrizio SACCOMANNI a Direttore generale della Banca d’Italia, con decorrenza 2 ottobre 2006, deliberata dal Consiglio superiore dell’Istituto;

su proposta del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali, Paolo De Castro:

- nomina del dott. Domenico ORIANI a Presidente dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA);

su proposta del Ministro dell’interno, Amato:

- nomina a dirigenti generali P.S. – livello B dei dirigenti generali dott. Piefrancesco GALANTE e dott. Adolfo Ignazio POLI;

- nomina a dirigente generale P.S. del dirigente superiore dott. Piero INNOCENTI, collocato fuori ruolo quale questore di Bolzano in luogo del parigrado dott. Michele Capomacchia destinato a Catania.

Il Presidente Prodi ha informato il Consiglio che, con proprio decreto e su proposta del Ministro Bersani, ha nominato il dott. Giovanni KESSLER, magistrato ordinario, Alto Commissario per la lotta alla contraffazione.

Il Consiglio poi ha deciso che il Governo si costituirà in giudizio contro il ricorso alla Corte costituzionale della Regione Veneto avverso il decreto 4 luglio 2006, n. 223, convertito in legge 4 agosto 2006, n. 248.

Il Consiglio infine, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie locali, Linda Lanzillotta, ha esaminato numerose leggi regionali a norma dell’art.127 della Costituzione.

La seduta ha avuto termine alle ore 12,55.